ASCOLI PICENO -Vigilia del match tra Ascoli e Salernitana, ad arbitrare la delicata sfida sarà Eugenio Abbattista di Molfetta, la partita, in programma sabato 20 febbraio, alle ore 14, al Cino e Lillo Del Duca di Ascoli  è valida per la 24^ giornata del campionato di Serie BKT. Gli Assistenti sono Alessandro Cipressa della sezione di Lecce e Davide Miele di quella di Torino. Quarto Ufficiale Ivano Pezzuto di Lecce.

I granata guidati dall’ex amato tecnico bianconero Castori, si è allenata nel pomeriggio di ieri presso il C.S. “Mary Rosy” dopo  una fase di attivazione tecnica ha fatto  seguito il lavoro tattico. Durmisi ha svolto un lavoro atletico specifico, fisioterapia per Belec (lesione al gemello per lui). Da valutare le condizioni dell’ex Kupisz, di Bogdan e di Boultam . Oggi rifinitura mattutina delel 10 e 30 e partenza per il Piceno.

Castori, marchigiano ed ex torna al “Del Duca” alla ricerca di una vittoria in trasferta, all’andata vinserò i suoi per una rete a zero, rete di Andrè Anderson, sotto il diluvio, in una sfida dura sotto tutti i punti di vista, e un rigore negato ai bianconeri che mandò sulle furie patron Pulcinelli. Il patron proprio la scorsa settimana si era scagliato contro gli arbitri, nel caso specifico per il rigore concesso alla Reggiana, e trasformato da Ardemagni,  in cui lo aveva etichettato come “tuffatore” che è costato la sconfitta 1-0 al “Mapei Stadium”.

Tra i bianconeneri mancheranno Fabrizio Caligara e Simone Simeri, entrambi squalificati e gli indisponibili Charpentier, Bidaoui, Kragl.

Sono 21 i bianconeri convocati da Mister Sottil, Bidaoui,  non ha recuperato dal problema alla spalla e Kragl per un risentimento al ginocchio.

PORTIERI: Leali, Sarr, Venditti DIFENSORI: Avlonitis, Brosco, Corbo, D’Orazio, Pinna, Pucino, Quaranta CENTROCAMPISTI: Buchel, Danzi, Eramo, Mosti, Sabiri, Saric ATTACCANTI: Bajic, Cangiano, Dionisi, Parigini, Stoian

INDISPONIBILI: Charpentier, Bidaoui, Kragl SQUALIFICATI: Caligara, Simeri

DIFFIDATI: Eramo, Sabiri, Saric.

Il tecnico bianconero Sottil alla vigilia:“Domani ci sarà un Ascoli arrabbiato positivamente, con la Reggiana abbiamo giocato una delle migliori partite della mia gestione, se non la migliore, ma per assurdo abbiamo perso, ci siamo confrontati coi ragazzi alla ripresa degli allenamenti, abbiamo rivisto la gara, le situazioni che abbiamo gestito molto bene e quelle in cui potevamo essere più precisi. Sono portato a pensare che quando non arrivano i risultati è sempre ‘responsabilità’ nostra, al di là del fatto che la squadra abbia giocato una grandissima partita. In settimana abbiamo lavorato con grande intensità e applicazione, andando a perfezionare le situazioni di gioco che vanno migliorate, da parte dei ragazzi ho visto la giusta tensione e molto entusiasmo”.

Ascoli reduce da cinque risultati utili consecutivi:

“La Salernitana è un’altra corazzata costruita per vincere il campionato, ha in rosa giocatori di ottima qualità, esperienza, fisicità. L’Ascoli oggi ha una identità ben precisa, non lo dico io ma il campo e i risultati ottenuti dai ragazzi, dobbiamo continuare su questa strada. Abbiamo ricominciato la settimana dicendoci che a Reggio Emilia deve essere mancato qualcosa se non abbiamo raccolto i tre punti e, quindi, ce li dobbiamo riprendere domani, dobbiamo giocare sempre e solo per vincere, rispettando l’avversario ma pensando a noi, a quello che siamo diventati e a quello che possiamo ancora migliorare. Domani ci aspetta un’ulteriore battaglia da affrontare dal 1’ al 100’ per cercare la vittoria”.

“Alle squalifiche si aggiungono le assenze di Bidaoui, che pensavamo di recuperare dalla lussazione alla spalla, e Kragl, che in allenamento ha fatto un movimento che gli ha creato un fastidio al ginocchio, niente di grave, la prossima sarà dentro. Chi sceglierò dall’inizio, così come chi subentrerà, sono certo che sarà all’altezza”.

L’ultimo pensiero del tecnico è rivolto al tifoso Marini, scomparso qualche giorno fa:

“Ci dispiace molto, siamo vicini alla sua famiglia e ai tifosi per questo lutto improvviso, a maggior ragione domani dovremo offrire una prestazione da Ascoli, di grande cattiveria agonistica, spessore caratteriale, determinazione e qualità di gioco per poter dedicare la vittoria a Giorgio, che purtroppo ci ha lasciati”.

 

 

 

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.