AMANDOLA – “Tre operai sono rimasti feriti, uno in modo grave, dopo esser caduti dal tetto di un’abitazione sulla quale stavano lavorando. L’incidente è avvenuto ad Amandola, in provincia di Fermo”.

Lo comunica l’Ansa Marche il 6 maggio in una nota.

Nella nota dell’agenzia di stampa si legge: “Secondo una prima ricostruzione dei vigili del fuoco che sono intervenuti sul posto, sembra che sia stato un crollo parziale della struttura a provocare la caduta degli operai. Due di loro hanno riportato alcune fratture mentre il terzo è in condizioni più gravi ed è stato trasferito con l’eliambulanza all’ospedale di Ancona. I tre operai stavano lavorando nel cantiere per la realizzazione di un progetto di social housing ad Amandola, che comprende una trentina di alloggi per i terremotati”.

Dall’Ansa proseguono: “Sul posto il sindaco Adolfo Marinangeli, i vigili del fuoco, che sono stati i primi ad intervenire, i mezzi di soccorso, i carabinieri e le autorità sanitarie. I tre lavorano per una ditta di Manfredonia (Foggia) e sarebbero di origini pugliesi”.

Di seguito una nota diffusa il 6 maggio dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Fermo.

I Vigili del Fuoco stanno intervenendo in Via Pignotto 21/A ad Amandola per un incidente sul lavoro avvenuto in un cantiere edile. Per cause in fase di accertamento tre operai sono caduti da un’altezza di circa quattro metri riportando ferite multiple. La Squadra di Amandola intervenuta con tre automezzi ha provveduto alla messa in sicurezza dell’area dell’intervento in modo tale che i Sanitari del 118 potessero operare in tranquillità. I tre feriti sono stati trasportati con l’eliambulanza presso le strutture sanitarie di Torrette di Ancona e di Teramo”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.