ANCONA – “Nelle Marche il 40,8% della popolazione ha ricevuto almeno la prima dose di vaccino anti-Covid”. Il dato, che emerge dal monitoraggio delle Fondazione Gimbe, pone la regione sopra la media nazionale (40,2%): al 19,2% (19,5% nazionale) è stata inoculata solo la prima dose mentre al 21,6% (20,7%) il ciclo è stato completato.

Le Marche marciano sopra la media Italia per le fascia over 80: 92,3% con almeno una dose (92% Italia) di cui 21,4% solo la prima dose (8,6%) e 70,9% completo (83,4%); e per la categoria 70-79 anni con l’86,9% (83,8% nazionale) di cui 43,6% solo prima dose (48,4%) e il 43,3% completo (35,4%).

Più indietro a livello percentuale la regione per i vaccini alle persone di età compresa tra 60 e 69 anni: 70,8% (73,4%) tra i quali 39% a cui è stata somministrata solo la prima dose (44,7% nazionale) e 31,8% completo (28,7%).

La media giornaliera delle persone testate in media ogni giorno per Covid su 100mila abitanti nel periodo 12 maggio-2 giugno è stata nelle Marche di 112 (14/a tra Regioni e province autonome; media Italia 120). La saturazione dei reparti per pazienti Covid nella regione è sostanzialmente in linea con il dato nazionale: 9% per l’area medica (10% Italia) e 11% per la Terapia intensiva (stesso valore della media nazionale).


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.