ASCOLI PICENO – Di seguito una nota stampa, giunta in redazione il 9 luglio, da Carlo Narcisi, segretario Ugl Ascoli Piceno.

Piena e incondizionata vicinanza e solidarietà a tutti gli agenti di polizia penitenziaria che da settimane sono esposti ad un linciaggio mediatico, a manifestazioni ed espressioni di odio dopo i noti fatti avvenuti nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. Le mancanze della politica non devono in nessun modo intaccare e destabilizzare il lavoro di donne e uomini che vestono una divisa e che con professionalità ma con notevoli difficoltà sono indispensabili per la sicurezza nazionale.

Non è accettabile questo clima di ostilità e disprezzo: eventuali responsabilità verranno accertate nelle sedi competenti, ma bisogna fermare questo stillicidio che può provocare danni per la tenuta democratica a vantaggio solo di qualche frangia eversiva o di artefatti garantisti di turno. Per dare un significativo sostegno come Segretario Provinciale dell’Ugl di Ascoli Piceno e Consigliere Comunale di Ascoli Piceno proporrò al Sindaco di Ascoli Piceno, ai sensi del vigente regolamento, l’attribuzione della “Cittadinanza onoraria” a tutti gli agenti della Polizia Penitenziaria, poiché rappresentano un modello positivo per l’esempio di una vita ispirata ai valori fondamentali della Costituzione repubblicana.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.