ASCOLI PICENO – Dare voce ai piccoli editori, invitare alla lettura e prendersi il giusto tempo per conoscere, riflettere e approfondire. Inizia oggi “Non ci resta che leggere”, la prima edizione della mostra mercato che porterà in città scrittori ed editori nella suggestiva cornice del chiostro di San Francesco. Èdi.Marca, con il patrocinio del Comune di Ascoli Piceno e in collaborazione con ‘Un passo Avanti Aps’ e ‘Fas Editore’, ha organizzato questo appuntamento gratuito, a ingresso libero, che da oggi, 3 settembre, fino a domenica 5 animerà il centro cittadino e darà la possibilità agli amanti della lettura di provare le sensazioni che soltanto un libro cartaceo sa dare. Oltre alla mostra mercato, gli editori, nel pomeriggio, avranno spazio per presentazioni dedicate alla letteratura per adulti e bambini.

“In questo periodo – ha dichiarato il sindaco, Marco Fioravanti – si legge poco e superficialmente, anche a causa della grande velocità che ci viene imposta dai nuovi mezzi di comunicazione.  Ecco perché per invogliare in particolare i più giovani alla lettura e all’approfondimento abbiamo deciso di mettere in campo questo evento, che porterà in città diciotto tra editori, librerie e associazioni del settore. Insieme vogliamo dare voce a questo mondo, perché dietro una casa editrice ci sono grandi sacrifici e difficoltà, specialmente nell’era digitale che viviamo oggi”.

La mostra mercato è un altro tassello del mosaico che comporrà il dossier per la candidatura di Ascoli a Capitale italiana della cultura 2024. “Vogliamo arricchire sempre più l’offerta. Stiamo progettando anche il futuro della nostra Ascoli e sono contento di questo appuntamento, una maratona stimolante di letture e incontri”, ha concluso il primo cittadino.

Al suo fianco l’assessore agli eventi, Monia Vallesi, che ha aggiunto alcune considerazioni: “Si tratta della prima edizione di un progetto importante per rilanciare e qualificare un territorio in grande ripresa. Un evento culturale su un settore particolare, rivolto a tutte le fasce d’età”.

La manifestazione ha visto l’impegno di Giampiero Giorgi come promotore: “Ci rivolgiamo a scrittori e poeti che non hanno la possibilità della grande ribalta per presentare il loro prodotto. In questo modo – ha spiegato – diamo loro l’occasione di proporre i loro testi: perché in Italia si scrive molto, si legge poco, si vende ancor meno. Questo progetto era nato come idea tanti anni fa e oggi sono felice che, insieme al Comune, siamo riusciti a concretizzarlo”.

Tra gli editori presenti ci sarà anche Fas Editore, rappresentato da Marco Corradi che ha voluto ringraziare l’amministrazione comunale per la collaborazione: “Ascoli ha un rapporto intimo con i libri e la carta stampata. Anche per questo non poteva mancare un evento simile. Si tratta della prima di tante altre edizioni, questo ottimo inizio lascia prevedere sviluppi interessanti”.

Gli editori, librerie e associazioni che parteciperanno sono: Èdi.Marca, Fas Editore, Un passo avanti Aps in qualità di organizzatori; Libreria Rinascita, Edizioni Ephemeria, Seri editore Macerata, Vydia editore, Zefiro books, Edizioni Nisroch, Ventura edizioni, Le Mezzelane casa editrice, Giacone editore, Theta edizioni, Costa edizioni, Arpeggio Libero, Annarita Petrino, BeccoGiallo editore e Daimon edizioni. Il programma della mostra mercato è disponibile sulla pagina facebook ‘Non ci resta che leggere – Fiera del libro Ascoli’ e sul sito del Comune all’indirizzo www.comune.ap.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/19557


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.