ASCOLI PICENO-Dopo tre esaltanti vittorie arriva la prima sconfitta per i bianconeri di mister Sottil, due a zero contro il Benevento, Picchio che rimane comunque al secondo posto con 9 punti.

Un Benevento più cinico e più attrezzato si presenta al “Del Duca” senza nessun timore da trasferta e mette subito in campo determinazione e grinta, Barba insegue Dionisi a tutto campo e anche Saric e Fabbrini marcati a uomo subiscono i duri interventi dai centrocampisti giallorossi.

Sau e Insigne mettono la quinta e con le loro classiche accelerate lasciano sul posto Botteghin, vedi primo gol di Sau al 14esimo e poi anche Avlonitis in occasione del secondo gol siglato da Insigne al 25esimo.

Dieci minuti di blackout che costano caro ai bianconeri, D’Orazio soffre sulla linea laterale, viene sostituito nella ripresa da Felicioli, ancora non in perfetta condizione che cerca di spingere in avanti la squadra e si propone spesso nella metà campo avversaria. Baschirotto è continuamente sotto pressione davanti ad un Improta che spinge sulla corsia di sinistra in maniera costante.

Difesa sotto pressione e distratta, a centrocampo Caligara schierato titolare non entra mai in partita, rischia con un retropassaggio anche il gol avversario innescando Sau, quando ha due occasioni dal limite dell’area, impreciso tira debolmente, dopo 45 minuti al suo posto Collocolo, che sicuramente ha una marcia in più in questo momento.

Fabbrini il migliore del primo tempo cerca di fare il solito lavoro di raccordo favorendo le ripartenza offensive ma l’attacco è spento, Bidaoui nei primi 45 minuti sembra non essere in campo, nella ripresa si accende e con le sue solite incursioni mette paura al Benevento servendo anche ad Iliev un pallone che poteva valere il primo gol del bulgaro, che di poco non coglie la porta. (Buono il suo impatto sul match)

Buchel a tratti lento non riesce a fare il lavoro da regista, nervoso si fa anche ammonire. Saric lavora e si sacrifica ma spesso sembra fare un torello tra i centrocampisti giallorossi.

Maistro nella ripresa subentra e subito fa vedere i suoi colpi, spinge in avanti, serve una palla d’oro a Iliev in area,  prende campo senza paura sicuramente il migliore nella ripresa.

Dionisi lotta e si impegna lavora sopratutto di sponda ma non riesce ad essere mai incisivo, troppo nervoso ammonito nel finale.

PAGELLE

Leali 6

Baschirotto 5,5 , prova a Dal 32’st Castorani sv).

D’Orazio 5 – (Dal 20’st Felicioli 5,5

Avlonitis 5

Botteghin 5

Caligara 4,5 – (Dal 1’st Collocolo 5.5)

Buchel 5

Saric 5,5 (Dal 20’st Maistro 6 il Migliore )

Fabbrini 6 – (Dal 1’st Iliev 6 )

Bidaoui 5,5

Dionisi 5

Tabellino:
Ascoli – Benevento 0-2
Reti: 15′ Sau (B). 25′ Insigne (B);

Ascoli (4-3-1-2): Leali; Baschirotto (76′ Castorani), Botteghin, Avlonitis, D’Orazio (64′ Felicioli); Caligara (46′ Collocolo), Buchel, Saric (64′ Maistro); Fabbrini (46′ Iliev); Dionisi, Bidaoui.
A disp.: Guarna, Tavcar, Quaranta, Donis, Spendlhofer, Eramo, De Paoli.
All.: Sottil.

Benevento (4-3-3): Paleari; Letizia (54′ Elia), Glik, Barba, Foulon; Ionita (71′ Vokic), Calò, Acampora (59′ Tello); Insigne (71′ Brignola), Sau (71′ Lapadula), Improta.
A disp.: Manfredini, Basit, Vogliacco, Di Serio, Moncini, Viviani, Talia.
All.: Caserta.

Arbitro: Sig. Eugenio Abbattista della sezione AIA di Molfetta.
Assistenti: Sigg. Luigi Lanotte della sezione AIA di Barletta e Gaetano Massara della sezione AIA di Reggio Calabria.
Quarto uomo: Sig. Claudio Petrella della sezione AIA di Viterbo.
VAR: Sig. Juan Luca Sacchi della sezione AIA di Macerata.
Assistente VAR: Sig. Francesco Fiore della sezione AIA di Barletta.

Ammoniti: 23′ Acampora (B), 31′ Barba (B), 38′ Ionita (B); 46′ Saric (A), 78′ Buchel (A), 80′ Vokic (B), 83′ Dionisi (A), 85′ Tello e Calò (B), 90’+3′ Felicioli (A).
Angoli: 3-3 (Pt 2-0)
Recupero: Pt 3′; St 6′.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.