ASCOLI PICENO – Ascolipicenofestival, il Festival internazionale di musica classica, che quest’anno ha festeggiato i 25 anni dalla fondazione con una serie di 16 concerti, non finisce di sorprendere. Martedì 12 ottobre, sempre nell’auditorium “Emidio Neroni” della Fondazione Carisap, inizio alle 20,30, ingresso libero fino ad esaurimento posti,  nel rispetto della normativa anti Covid 19 (obbligatori green pass e mascherina), si tiene  il concerto dell’Elaia Quartett

E’ un quartetto d’archi formato da quattro giovanissime ragazze provenienti dalla   “Hochschule für Musik Hanns Eisler” di Berlino: Leonie Flaksman (violino), figlia del fondatore di ascolipicenofestival Michael Flaksman scomparso due anni fa, Theresa Jensen (violino), Francesca Rivinius (viola) e Karolin Spegg (violoncello). Il programma della serata include il Quartetto  Op 71 n. 2 in re maggiore di Franz Joseph Haydn e il Quartetto n. 5 di Béla Bartòk

Un’altra occasione per un affascinante viaggio nella bellezza della musica classica.  

L’Elaia Quartett è  nato un anno fa e si è subito messo in bella evidenza per la qualità delle esecuzioni. Si trova in Italia nell’ambito di un programma di perfezionamento della “Junge Deutsche Philharmonie” un’orchestra giovanile formata dai migliori allievi provenienti dalle più prestigiose istituzioni musicali della Germania.

Per l’auditorium “Emidio Neroni” questo concerto coda del Festival “Camera con vista” segna il ritorno alla normalità per quanto riguarda la capienza. Da oggi 11 ottobre, infatti, dopo il decreto governativo, le sale da concerto, come i teatri e i cinema, possono tornare alla loro normale  ricettività senza quelle restrizioni che hanno compromesso notevolmente la fruizione degli spettacoli e la vita culturale in genere. Per accedere al concerto dell’Elaia Quartett è naturalmente sempre obbligatorio il Green Pass e la mascherina a tutela della proprie e dell’altrui sicurezza.  

La venticinquesima edizione del Festival internazionale di musica di Ascoli, organizzato dall’associazione ascolipicenofestival con il sostegno di  Ministero della cultura, Regione Marche (Progetto Marche in vita), Comune di Ascoli, Fondazione Carisap e Camera di Commercio delle Marche, ha visto la partecipazione di ben 63 artisti, per 17 concerti,  tra i quali alcuni numeri uno a livello mondiale e giovani talenti. La manifestazione si chiude con un bilancio molto positivo sia a livello artistico sia a livello di pubblico (sempre sold out). La presenza di musicisti del valore di Gilles Apap, Roberto Prosseda, Daniel Rowland, Anna Fedorova, Maja Bogdanovic, Marcelo Nisinman, Alberto Mesirca, Winfried Holzenkamp, Daniele Orlando, Stefania Cafaro, Lamvberto Curtoni, Giovanni Doria Miglietta e tanti altri, hanno attirato su Ascoli l’attenzione degli appassionati di musica a livello nazionale e internazionale.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.