ASCOLI PICENO – “La  pandemia ha costituito un importante terreno di prova per il nuovo modello di farmacia dei servizi , con la somministrazione del vaccino , anche per la terza dose, e l’erogazione del tampone;  le farmacie stanno confrontandosi in forma positiva  con la popolazione , confermando un    grande spirito di servizio” dice Andrea Avitabile presidente di Federfarma Marche .

Lo ricorda commentando i dati più recenti elaborati dal Centro Epidemiologico della Regione Marche    “le farmacie hanno aumentato il personale e allungato gli orari di lavoro per permettere a più persone possibili di ricevere il Green Pass previo tampone rapido: fino ad oggi , da metà maggio ,  sono stati effettuati quasi 205.000  tamponi in circa 200 farmacie della regione ”. Nel solo mese di ottobre  quasi  35.000.

  “In questo momento di emergenza  per consolidare la  piena ripresa delle attività economiche e sociali, c’è la necessità dell’impegno collettivo – sottolinea Marco Meconi, vice presidente di Federfarma Marche che , come referente regionale delle farmacie rurali, ne evidenzia il “ruolo svolto , in una regione particolare come la nostra ,supportando  la popolazione delle aree più distanti dai centri ospedalieri,  non solo nell’effettuazione del tampone ma anche nella somministrazione dei vaccini” . I dati più recenti infatti attestano che da metà giugno ad    ottobre le  oltre 125 farmacie marchigiane,  hanno somministrato più di 38.000 vaccini, di cui oltre 1.300 per la terza dose. Da queste positività Avitabile ha preso spunto per sollecitare l’Assessorato alla Sanità del dott. Saltamartini all’avvio , in base all’accordo nazionale , della vaccinazione antinfluenzale nelle farmacie che hanno confermato di essere pronte al nuovo servizio.

Avitabile  prende spunto da questi dati  per   ricordare che “il farmacista, per vocazione professionale, informa   amichevolmente il cittadino, così la  farmacia,   potrà essere ancor di più un punto di riferimento per accrescere la consapevolezza sull’importanza dei vaccini”. Il pensiero di Avitabile è per “ringraziare, a nome delle 530 farmacie marchigiane , i cittadini per aver continuato a rivolgersi sempre con fiducia alla farmacia, riconoscendone , nella grande capillarità, il ruolo di primo presidio sanitario di prossimità sul territorio”  .

Gianni D’Aurizio , presidente di Federfarma Ascoli dice“   le farmacie anche nella nostra provincia hanno risposto con tempestività   alle esigenze di salute dei cittadini,  fino ad oggi sono state somministrate più di 4.500 dosi di vaccino e oltre 34.500 tamponi di cui  , nell’ultimo mese più di 9.300”. “Considero fondamentale per tutti noi titolari delle farmacie della provincia di Ascoli Piceno – precisa D’Aurizio – raccogliere ogni giorno la stima dei cittadini per la professionalità anche  dei nostri collaboratori , in costante aggiornamento per affrontare nuove sfide e rispondere alle  esigenze di salute della popolazione”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.