COSSIGNANO – Iniziativa sociale nell‘entroterra.

Nella mattina di ieri, domenica 28 novembre, si è tenuta la cerimonia ufficiale di inaugurazione della “Panchina Rossa”, in piazza Giacomo Leopardi alla presenza del sindaco Roberto Luciani e dell’Amministrazione Comunale.

La panchina rossa è diventata emblema universale del posto occupato da una donna vittima di femminicidio e simbolo delle azioni contro la violenza di genere, a favore della libertà delle donne. L’Amministrazione ha voluto rendere omaggio a Maria, vittima di violenza, dedicando questo spazio a lei ed alla sua famiglia, ringraziando anche i figli per aver partecipato a questo momento così commovente per tutta la comunità.

La panchina è stata realizzata da Quinto Polini, che ha dato una seconda vita ad una panchina abbandonata.

“Abbiamo scelto – afferma il sindaco – di installare qui la panchina, in una zona dove, tanti anni fa, si è consumata una violenza contro una nostra concittadina per offrire la possibilità di ricordare e di sensibilizzare quante più persone al tema della parità di genere”.

A Maria ed a tutte le donne del mondo.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.