ASCOLI PICENO – Pieno sostegno al Distretto Unico delle DOP e IGP della Regione Marche.

Il Consorzio Tutela e Valorizzazione Oliva Ascolana del Piceno DOP ha tenuto l’ultima assemblea del 2021 deliberando la piena adesione al Distretto del Cibo della categoria “Prodotti Certificati” che abbraccia tutte le eccellenze agroalimentari della Regione Marche che ha preso il nome “Food Brand Marche”, avvalendosi della Associazione Produttori Agroalimentare Marche, dotata di personalità giuridica.

Alla presenza di tutti i consorziati è stato approvato all’unanimità il percorso di aggregazione delle forze e delle competenze in ambito regionale, al fine di costruire progetti che diano efficace sostegno economico allo sviluppo della filiera agroalimentare dell’oliva ascolana del Piceno DOP e alla attrattiva turistica del Piceno, anche grazie alla divulgazione del patrimonio storico su cui l’oliva ascolana tenera fonda le sue antiche radici.

L’Assessore Regionale all’Agricoltura Mirco Carloni e il Consigliere Regionale Andrea Maria Antonini sono intervenuti al termine della assemblea per esprimere il ringraziamento al Consorzio per la lungimirante scelta – condivisa con il Consorzio dei Vini Piceni e con BIM Tronto – di far confluire il lavoro svolto nei mesi scorsi per la proposta di un Distretto del Cibo del Piceno, nella nuova elaborazione progettuale di respiro regionale, che punta ad essere più incisiva e corale.

Il Presidente del Consorzio Primo Valenti sottolinea: “Se cresce e si sviluppa la coltivazione dell’oliva ascolana del Piceno DOP, potrà crescere in modo efficace il Distretto “Food Brand Marche”, considerato il ruolo di ambasciatrice della eccellenza del territorio piceno e marchigiano che l’oliva ascolana ha avuto nella storia e che deve tornare ad avere generando una sana crescita economica non delocalizzabile”.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.