ASCOLI PICENO – L’attesa, la vendetta, l’amore. Questi i temi tanto antichi quanto attuali portati in scena da Ornella Muti e Pino Quartullo nella serata del primo agosto presso il Teatro Romano di Ascoli.

“Mia Moglie Penelope” il titolo dello spettacolo tratto dal romanzo “Itaca per sempre” di Luigi Malerba, rivisitato sotto forma di lettura accompagnata dalla musica suggestiva di Oscar Bonelli.

Da un lato Ulisse che, tornato ad Itaca dopo 20 anni di guerra e peripezie, elabora la sua strategia per testare la fedeltà di sua moglie e compiere la sua vendetta sui Proci, invasori della sua terra e della sua dimora. Dall’altro lato Penelope, una donna forte e scaltra che, pur avendo scoperto l’inganno del marito, asseconda le sue falsità per servire fredda la sua vendetta.

Il racconto a due voci, caratterizzato da un tono a tratti mitico e a tratti ironico, ha accompagnato il pubblico in un avventuroso viaggio nel passato, regalando anche qualche sorriso.

 


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.