CASTEL DI LAMA – Venerdì 2 settembre, intorno alle 10 del mattino, le telecamere di Uno Mattina Estate, il programma condotto da Massimiliano Ossini, riprenderanno la Fiera del Ss Crocifisso. Mentre alle 20:30 torna l’appuntamento con la Rievocazione storica “Insediamento del Podestà e Palio della balestra”.

Un evento civico diventato ormai una tradizione popolare. La manifestazione, un fiore all’occhiello dell’Amministrazione comunale, è molto cresciuta, arricchendosi via via di nuovi personaggi e gruppi. I figuranti sono arrivati a essere 300.

La novità di quest’anno sarà una coppia di personaggi, il Priore con il suo paggio, in abiti trecenteschi che aprirà il corteo. È il risultato della scoperta di una pergamena con gli Statuti trecenteschi del Castrum Lamae. Ci sarà poi il ritorno del “Carro trionfale tirato da buoi”, tradizione della civiltà contadina nelle occasioni di festa.

Ideata nel 1995 dal professor Giuseppe Marucci, la Rievocazione si basa su due fatti storici certi: il Podestà, nominato ogni sei mesi da Ascoli, doveva regalare una Balestra al Comune e la Tregua della seconda Guerra del Tronto del 1556 a cui partecipò il giovane Comune di Castel di Lama, fondato nel 1543.

Il raduno del Corteo è fissato nel campo di via Giordano Bruno e procederà, lungo il percorso della Fiera, direttamente verso la Pista di Pattinaggio, dove si svolgeranno cerimonie, gara, premiazione e lo spettacolo.

Alla fine sarà premiata la Villa vincitrice con il Palio ideato dagli alunni e dagli insegnanti della Scuola Media “E. Mattei” di Piattoni e tessuto da Giulia Palestina.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.