ANCONA – Il prossimo 16 settembre, presso la Sala Li Madou della Regione Marche (Palazzo Li Madou), si svolgerà – a partire dalle ore 9.30 – l’evento L’Europa che vorrei. 

L’iniziativa è promossa dallo Europe Direct Regione Marche e dal Comune di Montemarciano, con il patrocinio della Regione Marche e della Provincia di Ancona e in collaborazione con la Commissione Europea – Rappresentanza in Italia. L’evento vuole festeggiare i 15 anni di gemellaggio tra il Comune di Montemarciano e quello tedesco di Höhenkirchen-Siegertsbrunn, con la partecipazione delle delegazioni degli altri Comuni gemellati con Montemarciano: Quincy Sous Sénart (Francia), Sinj (Croazia) e Saue (Estonia). I gemellaggi si inquadrano nel nuovo Programma europeo Cerv “Cittadini, Uguaglianza, Diritti e Valori” 2021-2027, con il quale l’UE finanzia progetti volti a contribuire alla conoscenza della storia e dei valori europei e incoraggiare la partecipazione civica e democratica dei cittadini a livello comunitario.

Il programma del mattino (L’Europa che vorrei – Democrazia partecipativa e sfida all’euroscetticismo) prevede i saluti istituzionali di rappresentanti della Regione Marche e del Sindaco di Montemarciano Damiano Bertozzi. Seguiranno gli interventi: del Dottor Massimo Pronio, Responsabile Comunicazione della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea; della Professoressa Marta Cerioni – Università Politecnica delle Marche, che parlerà del futuro dell’UE e degli strumenti di democrazia partecipativa messi in campo dall’UE; del Professor Claudio Cimarossa – Università Europea di Roma, che tratterà degli investimenti della Bei (Banca Europea degli Investimenti) a favore degli enti locali. La mattinata si concluderà con un contributo delle delegazioni tedesca, francese, croata ed estone. Il programma proseguirà poi nel pomeriggio (L’Europa che vorrei –  Una rete di reti – Scopri l’Europa nel tuo territorio!) con la presentazione di alcune reti europee presenti nel territorio regionale: Europe Direct, Eures, Cde, Eurodesk, Een, Euroguidance, Apre-Horizon, Euraxess, Gal.

L’evento sarà una preziosa occasione per far conoscere le tante iniziative e azioni che l’Europa già da tempo ha messo in campo per un coinvolgimento e una partecipazione sempre maggiori alla vita democratica dell’UE, ma anche quanto l’Europa sia vicina ai cittadini e ai territori attraverso la presenza delle tante reti di informazione e assistenza dell’Unione europea presenti nella nostra regione. Perché una corretta informazione e la presenza fisica nei vari territori sono la migliore risposta e l’antidoto più efficace all’euroscetticismo.

Sarà altresì l’occasione per riflettere e approfondire insieme sul discorso ufficiale della Presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Leyen (Soteu) del 14 settembre.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.