ASCOLI – Il “Green Game” festeggia 10 anni nelle scuole! Dieci anni di quiz, di incontri, di crescita, di divertimento, di successi e soprattutto di formazione. Un progetto didattico nato con l’obiettivo di affiancare i ragazzi e i loro docenti nell’educazione ambientale, per sensibilizzare e coinvolgere i “futuri cittadini” sulle buone norme di raccolta differenziata.

Green Game è il format ideato dai Consorzi Nazionali per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi, Cial, Comieco Corepla, Coreve e Ricrea. Quest’anno si aggiunge anche il Consorzio Nazionale per il riciclo organico degli imballaggi in plastica biodegradabile e compostabile, Biorepack.

“Dieci anni di Green Game rappresentano per noi Consorzi un gran successo – hanno dichiarato i Consorzi Nazionali in una nota congiunta – Nelle tante edizioni svolte, sia locali che nazionali, abbiamo incontrato migliaia di studenti e insegnanti e visto con i nostri occhi quanto i temi della sostenibilità e del riciclo dei materiali siano sentiti e sempre più radicati, anche nei programmi scolastici. Essere stati pionieri in tal senso ci rende orgogliosi del lavoro fatto. I Consorzi Nazionali per il Riciclo degli imballaggi in alluminio, acciaio, carta e cartone, plastica, bio plastica e vetro, sono al fianco delle amministrazioni locali non soltanto per garantire l’avvio a riciclo dei rifiuti raccolti tramite raccolta differenziata, ma anche per promuovere e divulgare i principi cardine dell’economia circolare”.

Per la decima edizione è prevista la partecipazione di oltre 160 Scuole e saranno avviate due versione del progetto: “Green Game Digital” per gli Istituti Secondari di II grado d’Italia e “Green Game in presenza” riservato alle Scuole di Basilicata e Molise. Gli studenti finalisti di entrambe le modalità confluiranno nella Finalissima Nazionale prevista a Roma a marzo 2023 dove le classi provenienti da tutta Italia si “sfideranno” per decretare la scuola Campione Nazionale Green Game 2022-2023.

È molto importante parlare di tutela, sostenibilità ambientale ed economia circolare e farlo in modo alternativo e divertente è sicuramente un mix vincente. Fare la raccolta differenziata e recuperare le nostre “risorse” dai rifiuti significa risparmiare e proteggere l’ambiente riciclando e trasformando materiali che usiamo tutti i giorni. Proprio per questo motivo l’IIS. “Celso Ulpiani” di Ascoli Piceno ha scelto di partecipare al Green Game, il Campionato Nazionale sul Riciclo e rappresenterà la provincia di Ascoli Piceno nella competizione nazionale. La prima selezione per la scuola ascolana è prevista per il 26 novembre.

Il metodo del Green Game è estremamente innovativo e vincente con gli studenti: tecnologie interattive e sana competizione sono gli ingredienti che in questi anni lo hanno reso un format di successo. Gli esperti formatori di Peaktime, agenzia produttrice del format, introducono ai ragazzi i temi principali del progetto, attraverso una lezione dinamica, che utilizza il linguaggio dei giovani. Al termine, le classi misureranno le proprie conoscenze rispondendo ai quesiti che verteranno sugli argomenti toccati dal relatore. Lavoro in team, attenzione prestata durante la lezione e tempo di risposta faranno la differenza!

Green Game per il valore didattico, etico e formativo è patrocinato dal Ministero della Transizione Ecologica, da Regione Basilicata e da Regione Molise
Tutte le informazioni e per le iscrizioni www.greengame.it e sulle pagine ufficiali di Facebook e Instagram.
L’iscrizione e la partecipazione sono gratuite.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.