ASCOLI PICENO – La Provincia di Ascoli Piceno ha comunicato che presso la stazione di monitoraggio atmosferico di Monticelli, ubicata presso il velodromo comunale, negli ultimi giorni (20, 23, 24, 25, 26, 27, 29, 30, 31 agosto) sono state registrate concentrazioni di ozono superiori alla “soglia di informazione” alla popolazione, fissata dalla normativa in 180 microgrami per metro cubo di aria.

L’inquinamento da ozono, comunemente detto smog estivo, si presenta nei periodi estivi quando, in particolari condizioni climatiche, può aumentare la concentrazione di tale gas, producendo effetti dannosi alla salute dell’uomo e all’ambiente.

La popolazione maggiormente esposta al rischio degli effetti dell’ozono è composta da bambini, donne in gravidanza, anziani e da chi svolge attività lavorativa e fisica all’aperto, in particolare i soggetti asmatici e i soggetti con patologie polmonari e cardiologiche.

L’Amministrazione comunale invita i soggetti a rischio ad evitare prolungate esposizioni all’aperto nelle ore più calde della giornata e a ridurre al minimo, sempre durante le stesse ore, lo svolgimento di attività fisiche affaticanti (passeggiate in bicicletta, gare, attività sportive in genere) che comporterebbero un aumento dell’impegno respiratorio; invita inoltre a privilegiare un’alimentazione leggera e ricca di elementi antiossidanti (vitamina C, vitamina E, selenio, fibre).

I dati previsionali sulle tendenze meteo nei prossimi tre giorni sono consultabili all’indirizzo internet dell’agenzia Arpa www.arpa.marche.it

Nel medesimo sito internet possono essere reperite informazioni utili, consultando la sezione Aria – Salute ed inquinamento atmosferico – Ozono

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 148 volte, 1 oggi)