ARQUATA DEL TRONTO – Nel segno della storia, delle tradizioni e della bellezza paesaggistica, che unisce idealmente la frazione di Spelonga (Arquata del Tronto) e Casamicciola (Comune  dell’isola d’Ischia),  si è svolto la scorsa settimana, nella splendida località termale che si affaccia sul golfo di Napoli, un significativo incontro tra rappresentanti delle due realtà cittadine. A ribadire e consolidare la decennale amicizia tra i due municipi sono stati il sindaco campano Arnaldo Ferrandino ed il presidente del comitato “Festa Bella” di Spelonga Umberto Quaglia accompagnato dall’ex primo cittadino Guido Franchi e dall’assessore provinciale al Lavoro Aleandro Petrucci che hanno fatto dono di oltre 500 kg di marroni cotti sulla piazza della cittadina ed offerti insieme a un buon bicchiere di vin brulè ai tanti presenti.

La visita della delegazione picena a Casamicciola è stata occasione per presentare l’edizione 2013 della “Festa Bella” in calendario a Spelonga nel mese di agosto. Un evento di straordinario richiamo e dal grande fascino evocativo che vuole celebrare, come ogni tre anni, l’eroica partecipazione di 150 spelongani tra le file delle truppe cristiane che sconfissero la flotta mussulmana dell’Impero Ottomano nella storica battaglia di Lepanto (1571). Occasione in cui gli stessi riuscirono a strappare, nelle convulse trame belliche, una bandiera turca, tutt’oggi conservata presso la chiesa Parrocchiale di Sant’Agata. Vessillo che viene esposto, come tradizione, ad ogni edizione della festa al culmine della tradizionale cerimonia di alzata di un abete rosso a simbolo del successo della Lega Santa.

Il forte legame di amicizia tra i due Comuni è alimentato, oltre che su impulso del consigliere locale Maurizio Pirulli, originario proprio del Piceno, dal sindaco Ferrandino, profondo conoscitore dei monti della Laga, che ha dato particolare slancio all’unione tra le due località accomunate per le loro bellezze naturali, i loro squisiti prodotti eno-gastronomici e per la calorosa accoglienza della loro gente. Prima dei saluti, proprio il primo cittadino campano ha voluto ringraziare di cuore per la generosità e la vicinanza la comitiva arquatana con un speciale pensiero all’ex primo cittadino Franchi e all’assessore Petrucci. Il sindaco inoltre ha poi annunciato che nei prossimi mesi ricambierà la visita ad Arquata, offrendo una degustazione di piatti tipici del Sud a base di pesce.

“E’ stata un’esperienza molto bella che ha consolidato ulteriormente lo spirito di intesa tra le nostre due realtà territoriali così cariche di valori, di arte e di saperi” – hanno ricordato l’Assessore Petrucci e Franchi dando appuntamento agli amici campani per l’edizione 2013 della Festa Bella che, di certo, come sempre, saprà richiamare moltissimi turisti e appassionati di rievocazioni storiche provenienti da ogni angolo d’Italia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 568 volte, 1 oggi)