ASCOLI PICENO – Le ore di cassa integrazione guadagni (Cig) richieste e autorizzate nel mese di novembre (815 mila, di cui 308 mila di Cig ordinaria, 112 mila di Cig straordinaria e 394 mila in deroga) superano del 51% il dato di ottobre e sono più del doppio delle ore complessive rilevate nello stesso periodo dell’anno scorso.

Lo rende noto il sindacato Cgil, segnalando che le ore di cassa integrazione richieste e autorizzate da inizio anno sono più di 5,8 milioni, corrispondenti al mancato lavoro di oltre 3500 persone.

Il monte ore di Cig del periodo gennaio-novembre per il 2012 è simile a quello del 2011 (+4,7%) e risulta maggiore rispetto al 2009 del 38,6%. Il dato relativo alla Cig ordinaria (308 mila ore) è più che doppio rispetto al valore di ottobre e superiore a quello rilevato per lo stesso mese negli anni passati. Gli incrementi più consistenti riguardano il settore della meccanica (61 mila ore, il triplo di ottobre) e del pellame (124 mila ore, il quintuplo di ottobre).

Complessivamente in calo invece la Cig straordinaria rispetto a ottobre (112 mila ore), soprattutto grazie al minore ricorso a tale misura nel settore della meccanica, ma nel calzaturiero e nell’industria del pellame si osserva un incremento del 59%. Le ore di Cig in deroga sono state 394.0000 a novembre, il livello massimo dall’inizio dell’anno. Gli incrementi più consistenti riguardano il settore della meccanica (55 mila ore, +82%) e del pellame (194 mila ore).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 337 volte, 1 oggi)