ACQUASANTA TERME – Sono state consegnate le prime due stalle temporanee per gli allevatori marchigiani delle zone terremotate. Nella mattinata del 5 dicembre sono arrivati due moduli da 252 mq che potranno ospitare fino a 20 bovini da carne. Sono stati assegnati alle aziende di Angela Catalucci di Acquasanta Terme e di Sabrina Frattari di Penna San Giovanni.

Fanno parte della fornitura relativa al terremoto del 24 agosto (lotto 5) che prevede la consegna di 21 moduli zootecnici, ai quali si aggiungeranno quelli necessari a seguito degli eventi sismici di ottobre. Tutto il materiale verrà stoccato a Comunanza, su un’area messa a disposizione dal Comune, per poi essere distribuito sul territorio, mano a mano che procederanno gli allestimenti nelle aziende zootecniche interessate.

“Dopo le prime due abitazioni rurali provvisorie, arrivano anche le strutture necessarie agli allevamenti – commenta l’assessore all’Agricoltura, Anna Casini – Stiamo operando, con spirito di squadra, per garantire che gli agricoltori possano rimanere accanto alle loro attività produttive. Abbandonare i territori sarebbe un colpo mortale per la ripresa economica del nostro entroterra. Va anche sottolineato che le prime due stalle sono state assegnate a due imprenditrici zootecniche: un segno simbolico del fatto che la speranza è sempre viva e che si guarda al futuro con fiducia”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 205 volte, 1 oggi)