ASCOLI PICENO – Il progetto Ecopunti, sviluppato al Centro di raccolta di Via Monini, è stato momentaneamente sospeso a far data dal 31 dicembre 2016 in attesa del completamento di un nuovo progetto legato all’estensione della raccolta porta a porta nel Comune di Ascoli Piceno.

Il progetto Ecopunti, attivato ad Ascoli nel 2013 e realizzato in collaborazione con Ascoli Servizi Comunali e Achab Group, nasce con lo scopo di promuovere la difesa dell’ambiente e la consapevolezza di una corretta gestione dei rifiuti casalinghi attraverso un incentivo che andasse a supporto del commercio locale, risorsa sociale per tutta la collettività.

I cittadini ascolani, infatti, avevano la possibilità di conferire presso l’Isola Ecologica di via Monini imballaggi differenziati, rifiuti ingombranti, rifiuti pericolosi, rifiuti elettronici, oli minerali e vegetali esausti, batterie e farmaci scaduti. Per ogni 100 grammi di CO2 risparmiata grazie ai conferimenti veniva loro attribuito 1 punto da caricare sia nel sistema informatico della struttura che sulla personale tessera sanitaria, ma anche sulla Tessera Ecopunti da ritirare presso gli sportelli dell’Urp in piazza Arringo e da caricare ad ogni conferimento.

Al raggiungimento dei 200 punti si aveva diritto ad un Ecobuono del valore di un Euro da ritirare presso l’URP del Comune e da spendere negli oltre 60 esercizi commerciali aderenti all’iniziativa.

Alla luce del successo ottenuto, in questi anni, si sta provvedendo alla realizzazione di un progetto più vasto che prevede, tra le altre cose, anche un ampliamento del sistema di raccolta porta a porta già attivato nel Comune.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 100 volte, 1 oggi)