ARQUATA DEL TRONTO – Il primo marzo partiranno i bandi di gara per le aree di Pretare, Piedilama e Faete, la prossima settimana quella di SpelongaColle. La Regione Marche procederà ad attivare la gara d’appalto per identificare la ditta che si occuperà dei lavori di realizzazione delle casette di legno.

In concomitanza, gli alberghi di San Benedetto che ospitano la popolazione arquatana hanno garantito disponibilità, ma chiedono numeri precisi, a fronte dell’imminente stagione turistica. Alcuni hotel hanno dichiarato di garantire l’alloggio fino al mese di giugno.

Il vicesindaco di Arquata, Michele Franchi, dichiara: “La Regione ha richiesto la disponibilità ad alcune strutture alberghiere fino al mese di dicembre. Il comune di Arquata del Tronto auspica di riportare la popolazione nelle casette prima possibile, ma sicuramente nessuno verrà costretto ad abbandonare gli hotel. Siamo in contatto con la Regione e la FederAlbergatori, per il rientro scansionato della popolazione”.

L’area di Pescara del Tronto subirà un lieve ritardo, per la messa in opera di barriere anti rumore e di sicurezza.

Non era stato previsto durante l’assegnazione dell’appalto che un’area così prossima alla strada avesse bisogno di ulteriori misure di salvaguardia per gli abitanti?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 225 volte, 1 oggi)