ASCOLI PICENO – Restauro delle opere lesionate dal sisma grazie ad Anci Marche e Pio Sodalizio dei Piceni.

Maurizio Mangialardi, presidente di Anci Marche, e Giovanni Castellucci, presidente del Pio Sodalizio dei Piceni, hanno sottoscritto a Roma una convenzione con la quale le parti si impegnano al restauro di opere d’arte mobili lesionate dal terremoto. I beni saranno segnalati agli organi decisionali dei due enti da una commissione scientifica nominata di comune accordo.

Al termine dei restauri, le opere saranno esposte presso i locali del Pio Sodalizio dei Piceni in San Salvatore in Lauro e, prima della riconsegna, presso il Palazzo Apostolico di Loreto. I fondi disponibili ammontano a 200 mila euro, dei quali 100 mila offerti dal Pio Sodalizio dei Piceni, parte dal fondo di solidarietà di Anci Nazionale e parte da donazioni volontarie.

“Un importantissimo accordo che va ad interessare un territorio come quello marchigiano che ha subito il 62% dei danni del sisma” le parole riportate dall’Ansa di Maurizio Mangialardi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 104 volte, 1 oggi)