ASCOLI PICENO – Operazione della Questura di Ascoli.

L’Ufficio Controllo del Territorio ha intensificato l’attività di prevenzione dei reati predatori, specialmente nelle ore serali e notturne per contrastare furti d’auto e rapine.

In tale ambito, nella passata nottata due volanti della Polizia di Stato, dislocate sul territorio della vallata del Tronto, effettuavano molteplici controlli di autovetture e persone, concentrandosi in particolar modo nella zona di Castel di Lama.

Grazie a tale attività, gli operatori di Polizia riuscivano ad identificare un giovane risultato residente nella città di Gela.

Immediati controlli eseguiti consentivano di accertare che sul giovane 19nne siciliano pendeva una misura di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Caltanissetta per la commissione di furti pluriaggravati in concorso con altre persone, in relazione ad indagini eseguite da personale della Polizia di Stato di Gela e concluse in questi giorni con l’esecuzione di molteplici arresti in Sicilia.

Eseguita la misura la persona veniva condotta in Sicilia a disposizione del Tribunale di Caltanissetta.

La locale Squadra Mobile sta effettuando attente verifiche finalizzate ad accertare perché il giovane siciliano si trovasse nella provincia di Ascoli Piceno e chi avesse contattato e frequentato in questi giorni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 644 volte, 1 oggi)