OFFIDA – Il 30 maggio alle ore 21, al Serpente Aureo, il Cdis (Centro Diurno di Integrazione Sociale) di Pagliare porterà in scena lo spettacolo “Pinocchio”.

“Qualcuno potrebbe obiettare che Pinocchio non è esattamente una favola – ha commentato la responsabile del Centro, Tiziana Del Giovane –  e in effetti è più che altro il viaggio del singolo alla conquista della sua umanità il percorso di un individuo, burattino degli eventi e del destino, che cerca la dignità di uomo”.

Quello di quest’anno è il terzo spettacolo realizzato dal centro di Pagliare e come sempre sarà molto incentrato sul musical senza però abbandonare la comunicazione verbale.

Lo spettacolo è un punto di arrivo di un percorso educativo degli operatori e degli ospiti del centro. Il laboratorio teatrale è infatti attivo dal 1993 e ha come scopo principale il benessere psico- fisico e sociale dei ragazzi, tende a stimolare e potenziare le loro capacità creative comunicative ed espressive, nonché a rafforzare l’autonomia personale e relazionale. È anche un mezzo per promuovere l’integrazione nel territorio e per offrire alla comunità occasioni di riflessione sulla tematica della disabilità.

“Quella del Cdis è una gestione di alta qualità – ha concluso il Sindaco e Presidente dell’Unione dei Comuni della Vallata, Valerio Lucciarini –  e lo si evince dalla grande vivacità, dall’impegno e dalla tenacia che mettono, ragazzi e operatori, nell’organizzare un evento simile. Il Sociale è e resterà sempre la prerogativa della programmazione dell’Unione dei Comuni”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 69 volte, 1 oggi)