Riprese e montaggio di Alessandro Foschi

CASTIGNANO – “Chi ha sputato?”, chiese un abitante di Castignano un giorno che gli era caduta una tegola in testa. L’aneddoto è noto e testimonia la fama dei castignanesi per avere la testa dura.

E di questa caratteristica, dal 1991, la Pro Loco di questo singolare paese piceno ne ha fatto un vanto, istituendo il Premio “Coppo d’Oro”, per valorizzare la tenacia, la perseveranza e la determinazione, doti che in generale hanno anche tutti i marchigiani.

Un premio assegnato ogni anno a personalità originarie di Castignano, oppure delle Marche, o che operino nella nostra regione, e che si siano distinte nel mondo della cultura, delle arti, dello sport, dell’educazione e dell’assistenza.

Quest’anno il premio è andato a tre fra le comunità che più hanno sofferto la tragedia del terremoto: Accumoli, Amatrice e Arquata del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 257 volte, 1 oggi)