ARQUATA DEL TRONTO – Il vicesindaco di Arquata del Tronto, Michele Franchi, delinea gli ultimi aggiornamenti su Sae e  attività produttive.

SAE BORGO 2 E SPELONGA

“I contratti di fornitura di luce, acqua e gas per gli assegnatari delle aree di Spelonga e Borgo 2 sono stati già firmati – spiega il vicesindaco Michele Franchi – quelli dell’area di Faete verranno chiamati a breve. Per quello che riguarda i lavori di completamento delle SAE, sono in in dirittura d’arrivo. Siamo certi di poter consegnare le chiavi delle SAE entro la fine del mese, poi gli assegnatari avranno a disposizione una settimana, come per le altre aree, per terminare il trasloco.

ATTIVITA’ PRODUTTIVE

Le attività commerciali e artigianali sono ancora in attesa di riaprire. Dopo oltre un anno senza reddito, le difficoltà cominciano a pesare sulle famiglie arquatane. Inoltre, il ripristino dei servizi è diventato indispensabile per evitare che le aree SAE diventino esclusivamente un dormitorio.

“Siamo consapevoli che i ritardi sono evidenti, – continua Franchi – come amministrazione comunale  contattiamo quotidianamente le ditte appaltatrici. Le aree che attendono le attività sono Pretare, Piedilama, Borgo 1, Pescara e Spelonga. La Cittadella di Pescara del Tronto dovrebbe partire entro la festività natalizie, anche per permettere alle attività del luogo di ripartire. La struttura lamellare ospiterà un bar, un genere alimentari, un punto vendita del Consorzio Agrario, un ristorante e due uffici, della CNA e della Croce Rossa Italiana.Per il completamento, sarà necessario almeno un altro mese, affinchè siano terminati i lavori interni e gli impianti.

A Borgo 1, oggi hanno iniziato a montare i moduli per le due attività commerciali,  – precisa Michele Franchi –  risorgeranno un bar e un negozio di alimentari. A Piedilama ci saranno un bar e il FotoRiparatore, negozio di fotografia, con laboratorio per riparazione.

Pretare sono previsti un ristorante e un laboratorio di restauro, “oggi si sta lavorando per la piazzola  dove posizionare la struttura del ristorante. A breve, partirà l’urbanizzazione per l’alimentari di Spelonga”.

Il 3 dicembre sarà inaugurato il Centro Polivalente a Pretare, donato e costruito da artigiani del Trentino. ” I centri polivalenti sono utili anche per favorire la socialità con i non residenti, – continua Franchi – che trovandosi nella condizione di non avere più un’abitazione, potranno trascorrere alcune ore insieme a chi è tornato ad abitare i nostri paesi”.

ROCCA

Il ripristino della Rocca, simbolo del nostro territorio, è sotto la tutela dei Beni Culturali, la Sovrintendenza ha assunto l’incarico della messa in sicurezza. “Siamo in attesa del progetto, – chiarisce Michele Franchi – ci riuniremo tra pochi giorni per capire come portare avanti l’intervento all Rocca. Lo stesso Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, riconobbe l’importanza storica e simbolica della Rocca per Arquata. Tutelarla significa salvaguardare l’arquatanità.

 

INFILTRAZIONI DOPO LA PIOGGIA

Molti abitanti di Borgo 1 hanno lamentato infiltrazioni di pioggia, nelle loro SAE. Dopo l’incessante temporale degli ultimi giorni, l’acqua piovana sembra aver danneggiato anche gli impianti delle caldaie.

“Abbiamo segnalato il problema alla Regione Marche e il Consorzio Stabile Arcale, -commenta Franchi – è nato tutto dai lavori ai comignoli. Inizialmente, sono stati posizionati troppo bassi. Soltanto successivamente si sono resi conto che, le SAE sono in montagna, dove le nevicate possono essere abbondanti, e dunque hanno deciso di rialzarli. Durante questi lavori, le guaine catramate che rivestono il comignolo non sono state posizionate a dovere. Così, l’acqua piovana è riuscita a infiltrarsi. ”

A chi devono rivolgersi i residenti delle SAE? “A breve verrà attivato un Numero Verde, al quale si potranno rivolgere le richieste e i problemi che potrebbero riscontrare. In questo modo, crediamo di accelerare la comunicazione tra gli abitanti e i manutentori. Saranno raggiungibili in tempi brevissimi.”

 

DANNI LIEVI CASE CLASSIFICATE B

La proroga dei termini per i contributi dei danni lievi è stata fissata ad Aprile 2018. 

“A Trisungo sono partiti i primi lavori di danni lievi, per le case classificate B. Sono tanti i progetti arrivati in Comune, – precisa il vicesindaco arquatano – speriamo che al più presto l’approvazione delle pratiche subisca un’accelerazione. In questi giorni, uscirà il decreto per le perimetrazioni, domani ci sarà un’importante riunione a tal proposito. Vogliamo che il nostro territorio riparta prima possibile, i ritardi non posso essere più giustificati.”

 

 

(Letto 428 volte, 4 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 428 volte, 4 oggi)