MONTI SIBILLINI – Una slavina è caduta nella zona tra Pintura di Bolognola e Pizzo Tre Vescovi, sui Monti Sibillini, in provincia di Macerata nella giornata del 30 dicembre. Due persone sono state travolte, ma non sono rimaste sepolte e sono state estratte dai soccorritori, arrivati sul posto con gli sci.

Sul luogo squadre di vigili del fuoco, Soccorso Alpino e l’eliambulanza del 118, per la quale è stata predisposta una piazzola di atterraggio a valle, per evitare eventuali valanghe secondarie. Al momento si sta valutando come trasportare i feriti.

Sono una ragazzo e una ragazza belgi, che stavano facendo scialpinismo, i due giovani rimasti feriti dopo essere stati travolti da una valanga nel territorio di Bolognola, sui Monti Sibillini. Erano con altri compagni di escursione che hanno prestato i primi soccorsi, in quanto muniti di attrezzatura antivalanga Artva grazie alla quale sono riusciti a recuperare subito la ragazza, finita sotto due metri di neve.

Lei ha riportato un lieve trauma alla colonna vertebrale e al collo, lui ecchimosi e contusioni. Sono intervenuti i vigili del fuoco e il Soccorso Alpino, è stato predisposto un punto base avanzato vicino agli impianti sciistici di Pintura di Bolognola per coordinare i soccorsi sul posto.

Tecnici di elisoccorso e alcune squadre sono partite con sci e materiale da soccorso in valanga hanno raggiunto gli infortunati e li hanno ‘guidati’ fino ad un punto più a valle, dove sono stati prelevati da un gatte delle nevi e poi affidati agli operatori sanitari del 118.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 546 volte, 1 oggi)