ASCOLI PICENO – Nel giorno di Pasquetta si rinnova ad Ascoli Piceno la tradizione del ‘Campionato mondiale di Scuccetta’. Il gioco consiste nello ‘scucciare’, nel battere con la parte ‘appuntita’ del proprio uovo sodo quello impugnato dall’avversario: perde il concorrente il cui uovo si rompe.

Anche ieri, 2 aprile, in piazza Arringo tante persone, tra le quali molti bambini, si sono sfidati con le migliaia di uova a disposizione. A vincere una 49enne del Fermano.

“E’ un gioco antichissimo – spiega Nazzareno Migliori, inventore del particolare ‘campionato’ -, una volta le uova dolci non si trovavano e c’erano le uova sode: quando si giocava chi vinceva si mangiava le uova rotte dell’avversario. Il gioco si era perso ma quasi 30 anni fa abbiamo cominciato a riproporlo e ora è in grande auge per la felicità di tanti ragazzini”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 105 volte, 1 oggi)