ASCOLI PICENO – Sono stati tre giorni pieni di soddisfazione per gli organizzatori di un appuntamento, andato in scena nel fine settimana, nel capoluogo.

In piazza Ventidio Basso ad Ascoli, dal 6 all’8 aprile, si è svolto “Spring Food”: una vera e propria full immersion di prelibatezze.

Tantissime sono state le persone che sono accorse, anche dai Comuni limitrofi, alla manifestazione enogastronomica. Per la soddisfazione anche del primo cittadino di Ascoli, Guido Castelli.

Per i visitatori c’erano crepes, pizza napoletana, hamburger di bufalo dell’Agro Pontino, hot dog viennesi. Anche arrosticini abruzzesi, piatti tipici della Puglia (panini baresi con polpo, panini murgiani con salsiccia, orecchiette, panzerotti e pettole), panino col lampredotto direttamente dalla Toscana e gnocchi fritti dall’Emilia. Ovviamente presenti le olive all’ascolana, quelle originali e anche in versione vegana e vegetariana.

Oltre all’enogastronomia era presente l’intrattenimento: la musica popolare dei mitici “A Randerchitte” (il 6 aprile), gli spettacoli dei ragazzi della scuola “Lizard” (il 7) e il gruppo “Direzioni Parallele” con un live basato sulle hit italiane rivisitate in chiave ska-pop-twist-dance.

Piazza Ventidio Basso “sold out” tanto che, sul Web, si sono create alcune discussioni sulla logistica della manifestazione. In molti auspicano per il futuro il trasferimento in location più ampie: in alcuni casi, infatti, si sono registrate delle lunghe code per l’acquisto del cibo.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 86 volte, 1 oggi)