ASCOLI PICENO – La Provincia di Ascoli, in collaborazione con Confindustria Centro Adriatico e l’Ordine degli Ingegneri di Ascoli Piceno, hanno organizzato giovedì 28 giugno, con inizio alle 9, nella Cartiera Papale di Ascoli Piceno un importante momento di approfondimento sulla “Autorizzazione Unica Ambientale”, che costituisce uno degli strumenti normativi più rilevanti nell’ambito della tutela ambientale.

Il miglioramento della sostenibilità e della salvaguardia dell’ambiente costituiscono una sfida prioritaria per l’Amministrazione Provinciale – evidenziano il presidente Paolo D’Erasmo e il consigliere provinciale Pacifico Malavolta – in questa prospettiva, si è inteso promuovere questa iniziativa di confronto, pienamente condivisa da Legambiente Marche, in cui le istituzioni, i responsabili di enti di controllo ed esperti e consulenti potranno approfondire in modo concreto e proficuo modalità normative ed operative fondamentali per il controllo dell’aria, dell’acqua e del suolo. Tramite le autorizzazioni ambientali la Provincia esercita, infatti, quelle funzioni di prevenzione atte a favorire, da parte delle aziende e degli operatori economici, condotte rispettose dell’ambiente e delle sue matrici fondamentali”.

Interverranno al seminario il presidente della Provincia Paolo D’Erasmo, il presidente di Confindustria Centro Adriatico Simone Mariani, il presidente dell’Autorità Ambito Territoriale Ottimale del servizio idrico integrato Sergio Fabiani, il presidente del Piceno Consind Domenico Procaccini, il presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Ascoli Piceno Stefano Babini e il direttore del Dipartimento Arpam di Ascoli Piceno Fabrizio Martelli.

Il dirigente del Settore Ambiente della Provincia di Fermo Roberto Fausti si soffermerà sul DPR 59/2013 e l’Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) mentre Alessio Tomassini, responsabile dei procedimenti del Suap dell’Unione dei Comuni Piceni relazionerà sul DPR 160/2010 e il Ruolo dello Sportello Unico per le Attività Produttive. Gianluca Lelii, presidente Terziario Innovativo di Confindustria Centro Adriatico illustrerà la figura del consulente ambientale dei procedimenti AUA.

I lavori proseguiranno su un altro tema di grande rilievo per il territorio: il progetto di separazione delle reti fognarie dell’area industriale di Ascoli Piceno, esempio di sinergie tra pubblico e privato. In questo caso, interverranno come relatori, Luigi Bolognini funzionario P.F. Tutela delle Acque, Tutela del Territorio della Regione Marche, Gianni Giantomassi del Settore Tutela e Valorizzazione Ambientale della Provincia e Gianfranco Piccinini direttore di Piceno Consind. Le conclusioni dei lavori saranno affidate alla Vice Presidente della Regione Marche Anna Casini.

Le adesioni sono state così numerose tanto da completare i posti disponibili e valutare l’opportunità di replicare l’iniziativa dato l’interesse suscitato fra gli addetti ai lavori.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 32 volte, 1 oggi)