ASCOLI PICENO – Sabato 9 febbraio, anche nelle Marche, saranno molte le farmacie che esporranno la locandina della Giornata di Raccolta del Farmaco 2019.

Sarà così possibile per i cittadini, grazie alle indicazioni del farmacista e all’assistenza di tanti volontari, acquistare uno o più medicinali da banco da donare alle persone indigenti.

I medicinali saranno consegnati ad uno degli oltre 1.768 enti assistenziali convenzionati con Fondazione Banco Farmaceutico Onlus. Da ricordare che a livello nazionale nell’ultimo anno sono state 539 mila persone povere che si sono ammalate e hanno chiesto il sostegno degli enti per potersi curare.

Pasquale D’Avella come presidente di Federfarma Marche sottolinea “il successo della scorsa edizione che ha visto il coinvolgimento, a livello nazionale , di oltre 4 mila  farmacie e oltre 18 mila volontari con una raccolta di oltre  376.692 confezioni di farmaci, per un controvalore economico pari a 2.642.519 euro.  In 18 anni la Giornata di Raccolta del Farmaco ha raccolto oltre 4 milioni e 700 mila farmaci”.

“Le farmacie aderenti a Federfarma Marche – rimarca D’Avella – contribuiscono  alla iniziativa non solo ospitando i volontari   e mettendo a disposizione  i locali, ma anche  con un contributo diretto”.

“Le farmacie di questa regione – ricorda il presidente regionale di Federfarma interpretando anche il pensiero dei presidenti provinciali –  anche in questa occasione  dimostrano l’attenzione alla salute  delle fasce più deboli della popolazione e confermano il quotidiano impegno sul fronte sanitario e sociale”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.