ASCOLI PICENO – Reduce dal pareggio di Carpi, l’Ascoli Calcio si prepara ad affrontare il Livorno domenica 10 marzo al “Del Duca”.

Il difensore Lorenzo Laverone presenta la sfida, partendo dalle sue condizioni fisiche: “Ho un problema al piede ma sto cercando di gestirlo da qualche settimana, lo sto portando avanti ma non posso mollare adesso. A Carpi abbiamo giocato bene il primo tempo ma il gol incassato ci ha penalizzato e non siamo più riusciti a stare in partita; purtroppo è stato un punto perso ma il pari è stato giusto. Il loro è stato un gioco molto fisico che ci ha messo in difficoltà e se non avessimo preso quel gol potevamo gestirla diversamente.

“Il Livorno è una delle squadre più in forma – continua l’esterno bianconero – ci attende una partita difficile; è una sfida importante, dobbiamo mettere tutto noi stessi per i tre punti e dobbiamo portare a casa il risultato. Abbiamo avuto le due partite con Salernitana e Perugia che abbiamo perso ma da Cremona abbiamo avuto una reazione, il “Del Duca” però deve tornare il nostro punto di forza”.

“Non è stata un’annata facile con i tanti infortuni – conclude Laverone – stiamo cercando di recuperare tutti i nostri.  Rubin e Andreoni sono giocatori importanti che sono venuti a darci una mano e aiuteranno la causa. Nervosismo? Dobbiamo evitare espulsioni che poi diventano pesanti per noi, serve più lucidità e non ci possiamo permettere di fare altri sbagli. Sotto stanno iniziando a correre tutti, dobbiamo aggiungere altri punti ma due partite in più contano, non possiamo perdere terreno”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.