ASCOLI PICENO – Il Comune di Ascoli Piceno intende promuovere la partecipazione dei bambini e ragazzi in situazione di disabilità, di età compresa dai 6 ai 23 anni, all’attività natatoria, attraverso la pubblicazione del bando per l’erogazione di un contributo, consultabile sul sito comunale all’indirizzo www.comune.ap.it (sezione avvisi).

“L’Amministrazione – dichiara il Sindaco Marco Fioravanti – mantiene alta l’attenzione sul sociale e a breve ci saranno ulteriori interventi a favore dei cittadini che purtroppo sono costretti a gestire situazioni difficili”.

“Questo rappresenta un piccolo contributo per le famiglie con ragazzi in situazione di disabilità – continua l’assessore alle Politiche Sociali Massimiliano Brugni – affinché possano offrire ai loro figli un’occasione di svago e divertimento, ma anche di formazione e di inclusione, attraverso lo sport”.

La partecipazione al bando consentirà alle famiglie, che intendono iscrivere i propri figli ad appositi corsi di nuoto presso le piscine presenti nel territorio del Comune di Ascoli Piceno e zone limitrofe, di poter fruire di un contributo alle spese sostenute per la frequentazione di due lezioni settimanali. L’importo massimo rimborsabile per ogni singola lezione è di euro 18 (per spese rimborsabili si intendono anche quelle relative all’eventuale entrata in piscina di un assistente/educatore).

Il termine per la presentazione delle domande è sabato 14 dicembre, entro e non oltre le ore 12.30


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.