Errata corrige: nei giorni scorsi abbiamo pubblicato i dati a noi inviati dall’Osservatorio Regionale per il Turismo (dati che potrebbero subire piccoli cambiamenti in fase di verifica definitiva) per il 2019. A causa di un errore, per quanto riguarda la città di Ascoli Piceno, avevamo invertito, nella tabella, le somme del 2019 con quelle del 2018.

Fortunatamente ci siamo resi conto dell’errore (mentre restano corretti i dati per San Benedetto, Grottammare e Cupra Marittima). Il saldo dunque per il 2019 è positivo, pur tra chiaroscuri, ed inverte la tendenza iniziata col terremoto del 2016. Di seguito articolo e tabella corretta. Ci scusiamo per l’errore del tutto involontario.

ASCOLI PICENO – Almeno una inversione di tendenza per il turismo ascolano, dopo anni difficili a causa degli effetti del terremoto del 2016. Sulla base dei dati dell’Osservatorio Regionale del Turismo, il 2019 si chiude finalmente con un segno delle presenze positivo. La tendenza all’aumento delle presenze turistiche, notevole e progressiva fino al 2015 quando si toccarono le 174.833 presenze, si era poi rapidamente contratta fino a giungere al minimo delle 78 mila presenze del 2018.

Il 2019, rispetto all’anno precedente, segna un aumento complessivo delle presenze dell’8,4%, grazie soprattutto agli ottimi riscontri degli Esercizi Complementari (bed and breakfast, ostelli, residence, eccetera) mentre soffre ancora il comparto alberghiero, che lascia il 9,4% delle presenze. Le presenze complessive sono state 85.174.

Resta bassa la permanenza media, di appena 2,3 giorni, soprattutto a causa del basso dato degli alberghi (1,7 giorni di pernottamento medio) rispetto agli Esercizi Complementari (3.7).

Nonostante questo va rilevato come si sia ancora distanti dai numeri riscontrati nel periodo pre-sisma (N.B. Il grafico dell’articolo che segue presentava i dati del 2017 e del 2018 fino al mese di ottobre e non dicembre come i dati della precedente tabella).

Ascoli: dal 2015 perse 100 mila presenze turistiche: meno 60%. Tutti i numeri dal 2009

Nei prossimi giorni aggiorneremo dettagliatamente la serie storica. Per fare un confronto, le presenze ad Ascoli valgono circa il 10% di quelle registrate nello stesso periodo a San Benedetto:

Turismo, San Benedetto sorride: +3,6%. Bene gli Esercizi Complementari, alberghi così così

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.