ASCOLI PICENO – Di seguito un elenco delle categorie che potranno usufruire del bonus di 600 euro per il mese di marzo a seguito del decreto “Cura Italia” deciso dal governo dopo l’emergenza coronavirus.

La Cna Picena rende noto, con la nota che pubblichiamo di seguito, che la sua organizzazione è a disposizione per le richieste di informazione dei lavoratori e professionisti, gestite poi dal patronato Epasa-Itaco della Cna, previo contatto telefonico alla sede di Ascoli, 0736.42176, e San Benedetto, 0735.658948.

Il bonus sarà operativo dalla prossima settimana. “Hanno diritto singolarmente al bonus anche tutti i soci (iscritti all’Inps) di una stessa Snc”.

****

Bonus di 600 euro, artigiani, professionisti, autonomi, collaboratori. Ecco quelli che potranno richiederlo all’Inps. Sono cinque le categorie di lavoratori autonomi e professionisti che potranno usufruirne. Il Decreto “CuraItalia” ha introdotto un’indennità pari a 600 euro per il mese di marzo, non soggetta ad imposizione fiscale, ad alcune categorie di lavoratori purché non siano titolari di pensione diretta.

La Cna Picena informa che non sono stati specificati esattamente, oltre alla persona interessata, soggetti, associazioni incaricati di formulare la presentazione delle domande. Stando alle prime indicazioni (ragguagli saranno forniti dall’Inps la prossima settimana), sono previste indennità per le seguenti categorie.

Indennità per liberi professionisti e collaboratori coordinati e continuativi

liberi professionisti con partita Iva attiva alla data del 23 febbraio 2020, compresi i partecipanti agli studi associati o società semplici con attività di lavoro autonomo di cui all’articolo 53, comma 1, del T.U.I.R., iscritti alla gestione separata dell’Inps;

collaboratori coordinati e continuativi con rapporto attivo alla data del 23 febbraio 2020 e iscritti alla Gestione Separata dell’Inps;

per entrambe le categorie non devono avere altre forme di previdenza obbligatoria.

 

Indennità lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Assicurazione generale obbligatoria

A questa indennità possono accedere:

Artigiani

Commercianti

Coltivatori diretti, coloni e mezzadri

Questi lavoratori non devono avere altre forme di previdenza obbligatoria ad esclusione della Gestione Separata Inps.

 

Indennità lavoratori stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali

L’indennità la possono richiedere i lavoratori dipendenti stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali che abbiano cessato il rapporto di lavoro dal 1° gennaio 2019 al 17 marzo 2020.

Non spetta ai lavoratori con un rapporto di lavoro dipendente alla data del 17 marzo 2020.

 

Indennità lavoratori agricoli

A questa indennità possono accedere gli operai agricoli a tempo determinato e le altre categorie di lavoratori iscritti negli elenchi annuali a condizione che possono fare valere nell’anno 2019 almeno 50 giornate di lavoro agricolo dipendente effettivo.

 

Indennità lavoratori dello spettacolo

Possono accedere all’indennità i lavoratori dello spettacolo iscritti al Fondo pensioni dello spettacolo che abbiano i seguenti requisiti:

– almeno 30 contributi giornalieri versati nell’anno 2019 allo stesso Fondo;

– che abbiano prodotto nello stesso anno un reddito non superiore a 50mila Euro;

non siano titolari di un rapporto di lavoro dipendente alla data del 17 marzo 2020.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.