ASCOLI PICENO – Operazione contro il traffico di sostanze stupefacenti nel capoluogo.

La Polizia di Stato, in questi giorni, ha arrestato ad Ascoli un uomo che in casa aveva nascosto quasi due etti di droga da spacciare.

Dalla Questura dichiarano:“E’ accaduto lo scorso mercoledì, 22 luglio, quando la Squadra Mobile è venuta a sapere da una soffiata che in una zona periferica della città c’era un andirivieni strano di persone da una casa. I poliziotti si sono appostati nei pressi di quello stabile e in serata, appena il proprietario è rientrato dal lavoro, si sono qualificati e gli hanno chiesto spiegazioni. Lui, un 50enne campano ha farfugliato qualcosa ma non ha potuto evitare di essere perquisito dagli investigatori, tra cui c’era pure Ila, uno splendido esemplare di pastore tedesco antidroga della Polizia Municipale di Ascoli Piceno, addestrata insieme alla sua conduttrice a Nettuno presso la Scuola Addestramento Cinofili della Polizia di Stato”.

“Dal cassetto di un armadio sono spuntati fuori quasi duecento grammi di droga, tra hashish e marjiuana, oltre a un bilancino di precisione e altro materiale necessario a confezionare la roba e piazzarla sul mercato – aggiungono dalla Questura – Lo spacciatore è stato arrestato dai poliziotti, che hanno sequestrato lo stupefacente, il bilancino e il kit per preparare le dosi”.

Per ‘Ila’ è il terzo blitz antidroga, un aiuto importante per le Forze dell’Ordine del Piceno.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.