OFFIDA – L’emergenza Coronavirus ha tolto nel Piceno e non solo una festa molto amata da grandi e piccini.

Parliamo ovviamente del Carnevale. Oggi, 12 febbraio, si sarebbe dovuto svolgere ad Offida il noto “Lu Bov Fint”, manifestazione consistente in una caccia ad un bue oggi finto, in un lontano passato vero.

Si tratta di una manifestazione che, nonostante l’incalzare dei tempi moderni e l’industrializzazione del divertimento, conserva integra la propria identità, mantenendo una sana impronta di creatività popolare.

Il venerdì grasso, fin dalle prime ore del pomeriggio, un finto bove, costituito da intelaiatura in legno e ferro, rivestita di panno “ed è portato da agili uomini, con indosso una veste bianca detta guazzarò (una volta, uniforme di campagna)  che lo conducono per le vie del paese”.

L’appuntamento, come noto, è stato rimandato al 2022 ma vogliamo dare ai nostri lettori la possibilità di un viaggio nel recente passato con scatti e filmati dei nostri articoli dal 2016 al 2020. Buona visione.

LU BOV FINT 2016

Pranzo in compagnia ad Offida prima della grande festa

Ad Offida tutti in piazza con “Lu Bov Fint”. FOTO e VIDEO

LU BOV FINT 2017

Il Bove Finto, scorrazzato per le vie del Centro Storico di Offida

Lu Bov Fint, folla di persone per le vie del centro storico di Offida. FOTO

LU BOV FINT 2018

Piazza del Popolo ad Offida completamente biancorossa

“Lu Bov Fint”, grande festa e tradizione ad Offida. FOTO-VIDEO

 LU BOV FINT 2019

La gioia di festeggiare ad Offida, tutti in piazza e non solo

“Lu Bov Fint”, folla al centro storico di Offida per una grande festa. FOTO-VIDEO

LU BOV FINT 2020

Cala il buio, si avvicina la fine per il Bove Finto in piazza del Popolo ad Offida

Lu Bov Fint, ad Offida la grande festa del Venerdì di Carnevale. Borgo gremito

Che l’anno “sabbatico” possa dare a tutti grande forza per un ritorno fantastico nel 2022.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.