Migliaia di imprese italiane sono ai blocchi di partenza per una corsa ad ostacoli che scatterà il il prossimo 3 giugno, giorno in cui riapriranno le domande per accedere al Fondo 394 SACE-SIMEST, che sostiene la crescita delle aziende italiane all’estero attraverso patrimonializzazione, partecipazione a fiere e mostre in Paesi stranieri (UE o extra UE), programmi di inserimento in nuovi mercati, sviluppo di e-commerce e inserimento di Temporary Export Manager.

In ragione dell’importanza di questo finanziamento, Euromed International Trade ha promosso, con qualche giorno di anticipo rispetto alla partenza delle domande, il live webinar “Internazionalizzazione – Opportunità di finanziamento SACE-SIMEST”, in programma Mercoledì 26 Maggio alle 16.

Le imprese potranno seguire l’incontro gratuitamente, previa iscrizione tramite il seguente link: https://euromed.webinarninja.com/live-webinars/2375165/register

All’incontro interverranno Tania Stefanutto, esperta di fiscalità internazionale e ristrutturazioni aziendali, e Caterina Passariello,  export manager di Euromed International Trade, specializzata in ingegneria gestionale e manageriale. A condurre i lavori sarà Agostino Ingenito, giornalista e libero professionista, esperto di finanza agevolata e consulente in materia turismo, lavoro, formazione, ed europrogettazione.

Durante i lavori, si parlerà di come prepararsi all’internazionalizzazione e redigere un progetto di finanziamento convincente, per poi analizzare le misure principali inserite nel provvedimento che disciplina il fondo destinato alle imprese italiane.

L’evento è organizzato con il supporto di Confapi Vicenza e Pedemontana, UNCI Agroalimentare, ANGI – Associazione Nazionale Giovani Innovatori, ASCAME, Italia4Blockchain e Media Leader.

Va ricordato che nel 2020 il Fondo SACE-SIMEST ha esaurito nel giro di pochi mesi un importo pari a 1,3 miliardi di euro attraverso 11 mila richieste per un ammontare di 3,5 miliardi. E anche per il 2021 si attende un andamento simile, se non addirittura superiore, vista la conferma della cifra di 800 mila euro di importo massimo finanziabile a fondo perduto. La presentazione delle domande sarà, dunque, una corsa contro il tempo. E questo webinar può aiutare le imprese a non restare indietro.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.