ASCOLI PICENO – Si torna a scuola e tornano alle lezioni anche gli alunni disabili.

Non tutti sanno che per sostenere l’inserimento scolastico e sociale dei ragazzi disabili fino al 18°anno d’età si può chiedere una indennità di frequenza. 

È un beneficio economico per le famiglie con figli in difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni della propria età, o con perdite uditive superiori ai 60 decibel all’orecchio migliore, nelle frequenze di 500, 1.000, 2.000 hertz.

L’indennità è riconosciuta quando il disabile, minorenne, ha necessità, in modo continuativo o periodico, di trattamenti riabilitativi o terapeutici, o per la frequenza di scuole pubbliche o private di ogni ordine e grado, o centri di formazione o addestramento professionale.

Il limite di reddito personale del bambino, da rispettare per i beneficiari, è stabilito annualmente per legge. 

La durata massima, frazionata, è di 12 mesi.

Per info e presentazione domanda solo on line, contattare il Patronato Ital e il Caf Uil di Ascoli Piceno e Fermo al numero 0736251156.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.