ASCOLI PICENO – Si è svolta questa mattina, presso la Sala De Carolis e Ferri di Palazzo dell’Arengo, una riunione tra il Sindaco Marco Fioravanti, il commissario straordinario per la bonifica dell’area Ex Sgl Carbon, Generale Giuseppe Vadalà, il commissario Maggiore Aldo Papotto, il direttore generale dell’Arpam Giancarlo Marchetti, il dirigente P.F. Bonifiche, fonti energetiche, rifiuti e cave e miniere della Regione Marche, Massimo Sbriscia, e altri responsabili di Comune, Regione, Arpam e Uta-Pcm.

“E’ stata l’occasione per analizzare tutti insieme il documento preliminare di progettazione per la messa in sicurezza permanente della vasca di prima pioggia – ha spiegato il sindaco Marco Fioravanti. – Tutti i presenti hanno espresso parere favorevole in merito al progetto: come spiegato dal Commissario Giuseppe Vadalà, che ringrazio ancora una volta per l’attenzione mostrata verso il sito Ex Sgl Carbon, le fasi di progettazione e affidamento dei lavori dovrebbero concludersi entro la fine del 2022. L’obiettivo congiunto, dunque, è quello di far partire la bonifica della vasca di prima pioggia entro quella data, o al più tardi nei primi mesi del 2023″

“Il Commissario ha inoltre annunciato che non si provvederà esclusivamente alla messa in sicurezza, ma si procederà anche con la sperimentazione di ulteriori tecniche di bonifica per le restanti parti del sito – aggiunge il sindaco – Si tratta di un annuncio molto importante, perché in questo modo si potrebbero abbattere i costi di bonifica e, contestualmente, si accelererebbero i tempi per il recupero dell’intera area Ex Carbon. Si è dunque trattato di una riunione molto proficua: voglio ringraziare per il lavoro svolto in questi mesi il Dottor Alessandro Valeri e il Dirigente comunale Ugo Galanti, l’incontro odierno ha mosso un altro importante passo verso la riqualificazione di un’area molto importante per la nostra città”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.