ASCOLI PICENO – L’Ascoli Calcio è pronto a tornare in campo dopo la sosta e prepara la sfida di sabato 16 ottobre contro il Lecce. Dario Saric fa il punto in casa bianconera.

“Conto il Lecce sarà una partita importante e difficile – afferma il centrocampista bosniaco – Può farci capire chi siamo ed a cosa possiamo puntare, abbiamo contro una squadra candidata alla vittoria, noi affronteremo la gara come abbiamo affrontato le altre: il mister ci dice cosa fare e non dobbiamo cercare di metterlo in pratica. Noi pensiamo partita per partita, in Serie B non esistono partite facili; in questo mese giocheremo contro le più forti del campionato, noi dobbiamo con umiltà e voglia continuare a fare quello che sappiamo. Servirà cercare di non perdere i contrasti, le partite passano dai passaggi riusciti, passano sia dalla parte tecnica che da quella atletica, dovremo cercare di fare meglio di loro. Dall’inizio dell’anno purtroppo ho avuto qualche problemino, la caviglia mi ha tenuto fuori due partite, stiamo lavorando con lo staff medico e le cose stanno migliorando”.

“Il percorso di questa squadra è iniziato a dicembre quando è arrivato mister Sottil -prosegue Saric – i risultati ci hanno dato ragione; quest’anno non è cambiato nulla, è stata solo una continuazione del lavoro iniziato. E’ stato un amalgamarsi di giocatori vecchi e nuovi sulla base della mentalità che c’era già. Il mio obiettivo personale è dimostrare che posso fare il salto di categoria, devo migliorare su alcune cose e ci sto lavorando insieme al mister ed allo staff tecnico. La nazionale? Mi farebbe piacere tornare a far parte del gruppo che si gioca le qualificazioni ai Mondiali, io continuo a lavorare sperando che mi richiamino, per me è stato un grande onore inaspettato ed è stata un’emozione unica indossare quei colori. Non vediamo l’ora di giocare davanti ai nostri tifosi, siamo felicissimi che tornino allo stadio anche gli ultrà: sappiamo che avere uno stadio così, con una curva del genere, non può che darci quel qualcosa in più per vincere la partita”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.