ASCOLI PICENO – Valorizzare le eccellenze vitivinicole innescando una dinamica virtuosa che porti al rilancio dell’intero territorio e una forte spinta all’economia e al turismo.

E’ l’obiettivo del progetto “Marche: dalla Vigna alla Tavola”, finanziato dalla Regione Marche, iniziativa voluta dal vice Presidente della Regione e assessore all’Agricoltura Mirco Carloni: “Con 1 milione e 200 mila euro di risorse regionali sono stati finanziati 21 progetti per un totale di 341 eventi nei diversi ristoranti, che coinvolgono 300 cantine. La ristorazione e le strutture alberghiere fanno strategia intorno alle eccellenze vitivinicole del territorio per rilanciare un brand Marche forte e riconoscibile, caratterizzato dal comune denominatore della qualità”.

Prossima Fermata Piceno è il titolo del progetto all’interno del bando Marche: Dalla Vigna alla Tavola, curato da Tuber Communication nella provincia di Ascoli Piceno. In totale sono 13 tappe golose, di cui nove già realizzate con successo nel territorio, tutte con l’obiettivo di far assaporare ai turisti anche le eccellenze della terra con altrettanti piatti succulenti della tradizione picena in abbinamento alle migliori etichette delle aziende vitivinicole. Fino al 17 dicembre, si potrà andare alla scoperta del territorio tra cibo, vino e paesaggio, dal mare Adriatico ai monti Sibillini, attraverso i prodotti locali con i migliori chef.  Un itinerario del gusto che conferma, inoltre, l’importanza espressa dal sapere delle aziende locali costituite da piccoli e grandi appassionati imprenditori, primi custodi della ricchezza agroalimentare del territorio.

Sabato 30 ottobre (ore 20.15) ‘Prossima Fermata Piceno’ farà la decima tappa all’Osteria Ophis di Offida, borgo medievale incastonato tra le colline del Piceno, con l’evento “La cucina picena”. La serata sarà interamente dedicata alle tipicità picene, alla produzione biologica del piceno e ad alcuni presidi Slow Food e sarà curata dallo chef Daniele Citeroni. La sua cucina è saldamente ancorata alla tradizione locale e si basa su materie prime di altissima qualità che ama selezionare e reperire personalmente. Un menù (40 euro) che valorizza le eccellenze vitivinicole locali delle aziende: Tenuta Santori, Podere San Lazzaro, Tenuta Il Crinale, Fiorano. A tavola: Galantina e giardiniera, Il salmone di campagna, Ceci e baccalà, La pasta col nostro raccolto, Agnello in salmì, Come un funghetto offidano, Piccola pasticceria.

Il tour continua il 6 e il 14 novembre, il 7 e il 17 dicembre.

‘Marche: dalla vigna alla tavola’ è il bando regionale nato per sostenere i produttori di vini di qualità e il settore della ristorazione in vista delle riaperture post Covid, destinando risorse per progetti promozionali e di degustazione dei prodotti alimentari di qualità, a partire dai vini a denominazione certificata.

L’iniziativa è realizzata con il contributo della Regione Marche. Coordinamento della comunicazione a cura del Servizio Politiche Agroalimentari.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.