MONSAMPOLO DEL TRONTO – Il 29 agosto scorso, a Monsampolo del Tronto, un extracomunitario 35enne del luogo, già noto alle Forze dell’Ordine, ha cominciato a passeggiare senza meta per le vie del centro abitato, brandendo un coltello da cucina con una lama di oltre 20 cm e minacciando senza alcun motivo apparente, i passanti ed avventori.

Lungo il tragitto, l’uomo ha danneggiato anche un’autovettura colpendola ripetutamente sul cofano fino a conficcare l’arma nella lamiera. Uno dei passanti presenti ha cercato di fermarlo, ma è stato colpito di striscio venendo costretto alle cure dei sanitari, fortunatamente per lievi ferite.

I Carabinieri del NORM della Compagnia di San Benedetto del Tronto, accorsi immediatamente, hanno intercettato l’esagitato e sono riusciti a bloccarlo ed arrestarlo con l’accusa di lesioni e minacce aggravate, danneggiamento e porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere. L’uomo è stato così messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ascoli Piceno che, lo scorso pomeriggio, ha convalidato il provvedimento precautelare disponendo per lui gli arresti domiciliari.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.