ANCONA – Una settimana di tempo, è quanto rimane ai proprietari degli edifici danneggiati dal sisma 2016, per “prenotare” il contributo di ricostruzione con una comunicazione telematica alla struttura commissariale.

A ricordarlo sono gli stessi uffici che fanno capo al commissario straordinario alla ricostruzione post terremoto, Giovanni Legnini.

Il termine per inoltrare la manifestazione di volontà a richiedere il contributo, in mancanza della quale decade il diritto al contributo stesso, è stato infatti esteso con l’ordinanza 128 al prossimo 15 novembre 2022. Sulla piattaforma telematica risultano già presentate 28.841 manifestazioni di volontà. La manifestazione – viene spiegato – può essere inoltrata dai soggetti legittimati o da un loro incaricato sulla piattaforma telematica del Commissario Sisma 2016 all’indirizzo https://gedisi.sisma2016.gov.it/sis_SpidPage con accesso tramite Spid, il sistema pubblico di identità digitale.


Copyright © 2023 Riviera Oggi, riproduzione riservata.