ASCOLI PICENO – Torna dopo lo stop forzato dalla Pandemia l’Ascoli Maial Fest. Segue la nota del Club 41:

«Quasi 100 ospiti già prenotati da tutta Italia e anche da diversi stati europei e 3 hotel cittadini già sold out per il grande ritorno dell’Ascoli Maial Fest che festeggia l’edizione numero 20 dopo lo stop forzato di due anni a causa del covid.
L’evento (in programma dal 20 al 22 gennaio), che coincide anche con il ventennale del Club 41 di Ascoli Piceno 17 (creatore e organizzatore da sempre dell’Ascoli Maial Fest), è dedicato proprio alla rievocazione delle “mmasciate” del maiale, con giochi popolari, riscoperta di piatti tipici, intrattenimento e una grande promozione del territorio.
L’edizione è stata presentata sabato 14 gennaio, presso l’Antica Coltelleria Villi, alla presenza anche del sindaco Marco Fioravanti, che ha indossato la “Parnanza”, ormai status symbol dell’Ascoli Maial Fest, ricevuta dalle mani del Presidente del Club Piergentile Barbero e dal Convenor Domenico Vannicola (Past President Nazionale del Club 41 Italia).

Si parte venerdì 20 gennaio con l’accoglienza degli ospiti, al Sestiere di Porta Solestà, dove i figuranti gialloblu faranno gli onori di casa al “Welcome Porky” con cena a base di pietanze di maiale, giochi e musica popolare. Sabato 21 è in programma la Festa delle “tradizioni contadine” in una location country che sarà svelata soltanto all’ultimo da parte degli organizzatori.
In serata poi il “Pork Gala” all’ex chiesa di Sant’Andrea con spettacoli mozzafiato.
Dress code obbligatorio: camicia a quadri e “Parnanza”. Domenica visita libera in città e tappa ad Onna (Aquila), al “Centro Polifunzionale per in giovani”, costituito 13 anni fa dai 4 Club (Club41, Round Table, Agora e Ladie’s Circle), dopo il drammatico terremoto del 2009.
Sono attesi in città anche il Presidente Nazionale del Club 41, Fabio Agabiti, la Presidente Nazionale dell’Agora Franca Longhitano, la Presidente Internazionale del Ladie’s Circle Martina Santoro ed il Presidente Nazionale Club 41 Italia 2000/2001 Pietro Modenese che partecipo’ al Charter del Club 41 Ascoli Piceno 17 e ci onorerà della sua presenza dopo 22 anni, per ricordare l’evento.
“Aspettiamo amici da Malta, Romania, Austria e Svizzera e da oltre 20 Club 41 in Italia -dicono il Presidente Barbero e il Convenor Vannicola- per un grande evento a cui parteciperanno oltre 200 persone nel fine settimana. E’ l’occasione, dopo il blocco imposto dalla pandemia, per festeggiare anche il ventennale del nostro Club 41 Ascoli Piceno 17, nato ad Ottobre 2020 e di far conoscere le tradizioni e il nostro territorio, agli ospiti che in molti casi tornano ormai da anni all’Ascoli Maial Fest”».


Copyright © 2023 Riviera Oggi, riproduzione riservata.