ASCOLI PICENO – Dopo la tre giorni di concerti nel centro storico di Ascoli, Jazzap, il Festival diffuso del Piceno, annuncia un nuovo fine settimana di musica con alcuni dei principali interpreti del jazz contemporaneo.

Sabato 13 luglio, alle ore 19.30 sulla scalinata Margherita di Ripatransone, il contrabbassista Jacopo Ferrazza e la cantante Simone Severini presentano in concerto “Nausica”, un dialogo a due in cui viene esplorata la relazione tra forma canzone e jazz, struttura e improvvisazione, impeto e intimità. Due attitudini distinte, quelle della Severini e di Ferrazza, ma affini allo stesso tempo, che si incontrano sul palco dopo anni di conoscenza, presentando un repertorio composto da canzoni originali, brani di Joni Mitchell e di altri autori, rielaborati attraverso un sound minimale ma dalla grande forza espressiva.

A seguire, alle 21.30 in Piazza XX Settembre, l’atteso concerto del Mark Lettieri Group (ingresso 15 euro). Chitarrista e compositore, nato in Texas e membro di lunga data degli Snarky Puppy, Lettieri ha suonato in tutti i continenti tranne l’Antartide. Sul palco o in studio ha collaborato con artisti di ogni genere, tra cui David Crosby, Erykah Badu, Kirk Franklin, 50 Cent, Eminem, Snoop Dogg, Lalah Hathaway, Phillip Phillips e persino Pat Boone. Come band leader, Lettieri ha inciso sei album: Knows (2011), Futurefun (2013), Spark and Echo (2016,) Deep: The Baritone Sessions in (2019), Things of That Nature (2019) e “Deep: The Baritone Sessions Vol.2”, che gli ha valso una nomination ai Grammy Awards del 2022. Grazie in gran parte alla vivace presenza sui social media, gli album di Lettieri hanno generato molto interesse tra i fan di musica strumentale di tutto il mondo, consentendogli di fare tournée internazionali con il suo quartetto, il Mark Lettieri Group. 

Domenica 14 alle 18.30, chiude il quinto fine settimana di appuntamenti musicali, il concerto in piano solo del pianista Enrico Zanisi, al Belvedere di Forca di Presta (Arquata), inizialmente programmato a giugno ma poi spostato a causa del maltempo.

Fin dall’uscita di Piano Tales (Cam Jazz 2016), il suo primo album in piano solo, Enrico Zanisi ha cercato di sviluppare l’idea originaria alla base di questa particolare, intima e personale formula di concerto: un contenitore di possibilità, di storie musicali che possono prendere ogni volta forme diverse, elaborate a partire da un materiale sonoro in continua evoluzione. Brani originali, standard e improvvisazioni libere possono coesistere all’interno di un evento che, all’insegna dell’estemporaneità, vuole mirare ad una sua propria organicità, ad una narrazione musicale che fa del contenuto espressivo la sua propria struttura.

I concerti di Jazzap il 20 luglio, a Rotella, sotto la Torre dell’Orologio alle ore 20, con la violoncellista e cantante irlandese Naomi Berrill, che presenta in trio il suo ultimo album Inish.

Domenica 21 luglio ore 20, al Belvedere Balzo di Montegallo il concerto dedicato al genio musicale di Jelly Roll Morton della sassofonista e cantante altoatesina Helga Plankensteiner. Sabato 27 luglio, ore 20.00 a Force, al Belvedere di Quinzano, della pianista, cantante e compositrice cubana Jani McPherson. Domenica 28 luglio alle 21.30, in piazza di Paggese ad Acquasanta Terme, il quartetto statunitense The Bad Plus.

Chiude l’edizione 2024 di JazzAp, martedì 30 luglio in Piazza Peretti a Grottammare, ore 21.30, il concerto del duo composto dal pianista e fisarmonicista Antonello Salis e dal sassofonista Stefano Cocco Cantini.

Giunto alla terza edizione, Jazzap è ormai diventato un appuntamento fisso nel calendario culturale della città di Ascoli: una contaminazione di generi musicali, eventi culturali, paesaggi, luoghi e persone. Un invito a vivere insieme la ricchezza che nasce dall’incontro della cultura musicale e grandi artisti internazionali con le meraviglie del territorio. Dopo i successi delle due edizioni passate, JazzAP continua a portare artisti internazionali e occasioni di incontro tra le montagne, il mare, i borghi e le città del Piceno.

A partire dal 14 giugno e per oltre un mese e mezzo, fino al 30 luglio, i nomi del panorama musicale mondiale guidano l’onda di eventi che attraversa il territorio e incontra i paesaggi dei Sibillini e dei Monti della Laga, il mare della riviera adriatica, il travertino di Ascoli Piceno, la meraviglia sospesa dei borghi di collina, già cantati e apprezzati da artisti di tutto il mondo.


Copyright © 2024 Riviera Oggi, riproduzione riservata.