ASCOLI PICENO – Alla fine soltanto un piccolo gruppo di tifosi non ha deciso di entrare in Curva Sud durante il minuto di riflessione allo stadio “Del Duca” prima del match fra Ascoli e Spezia nella serata del 24 ottobre, valevole per la serie B. Gli Ultras 1898 avevano annunciato la protesta ma alla fine anche la Curva Sud era piena di tifosi.

Il gruppetto che ha disertato era contrario alla lettura del brano tratto dal diario di Anna Frank: decisione presa dalla Lega dopo gli adesivi antisemiti posti dai tifosi della Lazio allo stadio Olimpico. “Teatrino mediatico, si dimenticano dei terremotati” aveva annunciato il tifo ultras su Facebook.

La stragrande maggioranza dei tifosi bianconeri, però, era presente allo stadio, anche appunto in Curva Sud dove è stata applaudita la lettura. Udito solo qualche timido fischio.

Il sindaco di Ascoli, Guido Castelli ha condannato il gesto del gruppo di tifosi: “Resta il profondo rammarico per il gravissimo danno d’immagine arrecato alla nostra città” le parole del primo cittadino all’Ansa.

In effetti il gesto di protesta dei tifosi bianconeri ha avuto risalto nei principali media nazionali.

(Letto 770 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 770 volte, 1 oggi)