ASCOLI PICENO – Costituite e avviate 233 nuove micro, piccole e medie imprese nelle Marche , di cui 50 solo nell’area del cratere, per un totale di 466 assunzioni.

E’ il risultato concreto dell’avviso pubblico per la concessione di incentivi per un totale di 6,5 milioni di euro per il sostegno alla creazione di impresa pubblicato dalla Regione nell’agosto 2016 e che, visti i risultati, verrà replicato già dalla prossima settimana con un nuovo provvedimento della giunta.

Ad annunciarlo è l’assessore al Lavoro, all’istruzione e alla formazione Loretta Bravi: ”Con questo intervento – spiega – la Regione ha concesso incentivi (risorse FSE – Asse 1 – Occupazione) a sostegno di nuove attività economiche con sede nelle Marche e con particolare attenzione a quelle che operano nelle filiere ad elevato potenziale di sviluppo e nei settori innovativi e potenzialmente trainanti dell’economia regionale. I contributi sono stati concessi fino ad un importo di 25mila euro con un sostegno occupazionale di 2mila euro per un contratto a tempo determinato di 12 mesi, di 4mila per un contratto di 24 mesi e 7mila per un contratto a tempo indeterminato. I progetti di impresa sono ripartiti sul territorio regionale in quote che si riferiscono alle cinque aree provinciali, calcolate in base alla percentuale delle persone in cerca di occupazione secondo la media annuale dei dati Istat. Va sottolineato il fatto che ben 50 delle richieste accolte provengono dall’area del cratere: si tratta di uno straordinario segno di ripresa e vitalità del territorio che vogliamo ulteriormente incentivare. Per questo motivo – conclude Bravi – stiamo lavorando al rifinanziamento di un nuovo bando con nuove risorse e con un contributo fino ad un massimo di 30 mila  euro”.

(Letto 66 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 66 volte, 1 oggi)