APPIGNANO DEL TRONTO – Per non dimenticare e per ricordare tutte le vittime della Shoah, evento di un tempo storico tra i più tragici del Novecento, gli alunni della Scuola Secondaria di primo grado di Appignano del Tronto dell’Isc. Falcone e Borsellino, rifletteranno su quanto è accaduto attraverso la testimonianza di Grazia, Manrico e Stefano Farina, nipoti dei Giusti tra le Nazioni, Elvira e Giuseppe.

Diverse le iniziative preparate per l’occasione. Si accoglieranno gli ospiti con la colonna sonora del film ”la vita è Bella” del maestro Nicola Piovani eseguita con il flauto dai ragazzi della classe terza. Seguiranno alcune letture di poesie e testi prodotti dai Bambini di Terezin, vittime innocenti del campo di concentramento. I disegni, fonte di speranze e purtroppo anche di dolore e sofferenza, saranno proiettati anche attraverso un video preparato dagli stessi alunni.

La canzone del bambino nel vento (Auschwitz) sarà il canto finale che gli alunni offriranno per un ulteriore riflessione ai presenti, perché “se comprendere è impossibile, conoscere è necessario” ( Primo Levi).

La seconda parte della mattinata sarà invece affidata alla professoressa dell’Istituto di Storia contemporanea Rita Forlini che presenterà gli ospiti, nipoti dei Giusti tra le Nazioni, Elvira e Giuseppe Brutti.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 99 volte, 1 oggi)