ASCOLI PICENO – Torna il terzo appuntamento con il Mercatino Antiquario di Ascoli, sabato 17 e domenica 18 dalle ore 10 alle 20.

Il Mercatino si terrà lungo le vie e le piazze principali della città, da Piazza Arringo, a Via del Trivio, al Chiostro di San Francesco sabato dalle 16 alle 20, domenica dalle 10 alle 20, a Piazza del Popolo sabato e domenica dalle 10 alle 20.

“L’edizione di marzo – come spiegano gli organizzatori – sarà affiancata dall’iniziativa collaterale “Artisti ascolani del Novecento“, in piazza del Popolo, sul sagrato della chiesa di S. Francesco, dove saranno esposte opere di importanti personaggi del mondo dell’arte locale, messe a disposizione da collezionisti privati.

Nel fine settimana un motivo in più per visitare Ascoli è l’inaugurazione della mostra COLA DELL’AMATRICE DA PINTURICCHIO A RAFFAELLO in Pinacoteca Civica e Sala Cola dell’Amatrice. In mostra i capolavori di un grande maestro del Rinascimento e di altri artisti che lo hanno affiancato tra Marche, Lazio, Umbria ed Abruzzo, come Perugino, Raffaello, Antoniazzo Romano e Luca Signorelli. Un percorso espositivo per valorizzare l’arte dell’Italia Centrale tra ‘400 e ‘500 e scoprire, nella città di Ascoli Piceno, “i luoghi di Cola”, pittore ed architetto protagonista del Cinquecento ascolano.

Passaggio obbligato anche alla mostra Lavori in Corso: opere d’arte dai luoghi del sisma, curata dall’Ufficio Beni Culturali Ecclesiastici della Diocesi. Da gennaio ad agosto 2018 nel Battistero sarà possibile ammirare ventiquattro opere d’arte provenienti dal ricco patrimonio del Museo Diocesano di Ascoli, chiuso per inagibilità. Si tratta di un’iniziativa fortemente voluta per recuperare il senso della memoria collettiva messa a repentaglio dagli eventi sismici che hanno sconvolto la comunità locale.

In questi ultimi anni, il Mercatino Antiquario ha proposto una nuova immagine di sé, più al passo con i tempi e si è proposta con attenzione ad un pubblico non solo nazionale ma anche internazionale, intercettandolo con vari mezzi mediatici e favorendo la diffusione della sua immagine anche in luoghi di accoglienza turistica, oltre che nella circuitazione culturale.Oltre 150 espositori, provenienti da ogni parte d’Italia, propongono a migliaia di visitatori i loro oggetti d’arte, mobili, gioielli e bijoux, orologi, libri e stampe antiche, strumenti scientifici e musicali, giocattoli, biancheria d’antan e ogni tipo di collezionismo. La disposizione degli stand raggiunge gran parte del centro storico con le piazze del Popolo, Arringo e Roma, con il chiostro di San Francesco e le vie del Trivio e d’Ancaria.”

Per tutte le informazioni, telefonare al numero  0736 256956 , oppure si possono visitare la pagina Facebook @Mercatino.Antiquario o il sito web www.mercatiniantiquari.com.

 


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 109 volte, 1 oggi)