MONTEGALLO – Si avvicina un appuntamento molto atteso per il Festival di Neri Marcorè, ideato per rilanciare le zone montane marchigiane dopo gli eventi sismici del 2016.

Per raggiungere domenica 29 luglio Elio e Rocco Tanica (sempre alle ore 16.30, sempre ad ingresso gratuito) si ritorna fra i Monti Sibillini, per la precisione a Santa Maria in Pantano, tra Montegallo e Montemonaco.

Un’area ricca di storia oltre che dagli incantevoli panorami, definita la terra di passaggio, lungo antichi percorsi utilizzati nel passato da braccianti agricoli, che nel periodo della mietitura migravano verso il Tirreno, camminando attraverso queste valli, ma per tornare sempre verso i Monti Azzurri. In queste terre camminavano per il loro lavoro i mietitori, per devozione i pellegrini ma anche le Sibille, le antiche sacerdotesse capaci di conoscere il futuro, depositarie di misteri e segreti.

Ecco le informazioni inerenti al concerto.

AUTO / MOTO / CAMPER

Sono state predisposte diverse area parcheggio per auto / moto / camper (per oltre 2.600 posti disponibili). Non sono previste prenotazioni on line di pass per auto / moto / camper.

AUTOBUS

È prevista un’area parcheggio per autobus accreditati dopo aver fatto richiesta all’indirizzo autobus@risorgimarche.it.

BICI

Nessun tipo di restrizione numerica per l’accesso diretto con le biciclette.

PERCORSO A PIEDI

Per arrivare al luogo del concerto, non molto lontano da quella che un tempo era la splendida Chiesetta di Santa Maria in Pantano, si accede sia dal Comune di Montegallo che da Montemonaco, attraverso 3 varchi.

VARCO MONTEGALLO (parcheggio AUTO / MOTO 650 posti disponibili)
A Montegallo i parcheggi verranno segnalati e allestiti in modo diffuso in diversi punti del paese, lungo la SP 149, nelle aree comunali indicati, lungo SP 83 e la SP 89. Dal varco, in prossimità della Fraz. Castro, inizia il cammino a piedi o in mountain bike. In principio il percorso è su una strada asfaltata in direzione della frazione Colle e Interprete, fino ad arrivare, al 2,70 chilometri, ad un bivio dove sulla destra continua una sterrata che è parte del cammino conosciuto come “Sentiero dei Mietitori”. Si lascia la strada asfaltata che conduce alla frazione Astorara, si continua il percorso fino a giungere in prossimità della Chiesetta Santa Maria in Pantano per poi proseguire fino al prato dove verrà allestita l’area concerto. Un percorso di 4,50 chilometri totali (distanza che può variare in base alla disponibilità dei parcheggi) con una salita costante non impegnativa, che affronterà un dislivello di 360 metri e un tempo di percorrenza di circa un’ora e mezza. A ridosso dell’area concerto sarà previsto un punto ristoro.

VARCO FRAZIONE ASTORARA DI MONTEGALLO (parcheggio AUTO/MOTO 350 posti e 100 posti auto per disabili)

Nella frazione Astorara di Montegallo sono previste due aree parcheggio (da 300 e 50 posti auto) che verranno segnalate e allestite. Dal varco, subito dopo l’area parcheggio, inizia il cammino su una strada asfaltata per il primo chilometro in direzione della frazione di Colle. Arrivati al bivio, lasciata la strada asfaltata, si volta a sinistra per continuare il percorso fino a giungere in prossimità della Chiesetta di Santa Maria in Pantano, ed infine fino all’area concerto. Un percorso non impegnativo di 2,80 chilometri totali che affronterà un dislivello di 200 metri e un tempo di percorrenza di circa 45 minuti. I tempi di percorrenza si intendono escluse le soste.

VARCO MONTEMONACO (parcheggio AUTO/MOTO 1.000 posti – AUTOBUS 11 posti – AREA CAMPER 40 posti)

A Montemonaco i parcheggi verranno realizzati lungo la SP 86 dall’incrocio con la SP 74 in direzione Montegallo (circa 300 posti auto) e su un anello della SP 83 che verrà transitata in senso orario e unico di marcia (circa 700 posti auto). Dal varco, previsto su un incrocio della SP 83 in direzione sud, il pubblico dovrà proseguire a piedi o in bicicletta. Inizia il cammino in principio su una strada asfaltata dalla pendenza graduale in direzione della frazione Vallegrascia, fino ad arrivare, dopo 1,8 chilometri, ad un bivio dal quale si accede su una sterrata. Si continua il percorso, tra boschi e radure, e con una pendenza un pò più impegnativa fino a giungere all’area concerto a quota 1.170 metri. Un percorso nel complesso non impegnativo, di 5,30 chilometri totali (distanza che può variare in base alla disponibilità dei parcheggi) che affronterà un dislivello di 450 mt e un tempo di percorrenza di circa un’ora e 45 minuti. In prossimità della frazione Vallegrascia è previsto un punto ristoro.

DISABILI

La segnalazione di idoneità degli spazi avverrà sulla base dei sopralluoghi che verranno effettuati dalle autorità competenti, di concerto con la produzione.  Per questi concerti le persone con disabilità motorie potranno raggiungere con i propri automezzi le aree di parcheggio predisposte, dopo aver acquisito le informazioni e il pass necessari attraverso la mail di seguito indicata (disabili.risorgimarche2018@gmail.com), entro le ore 12 del giorno precedente al concerto. Il pass è obbligatorio per gestire al meglio le varie e complesse questioni legate alla sicurezza e all’assistenza sanitaria anche a causa delle inconsuete modalità di fruizione degli eventi di RisorgiMarche. L’ultimo tratto da percorrere, pochi metri,è su prato o terreno sconnesso per cui è necessario essere attrezzati o accompagnati. Controllate la sezione concerti del sito www.risorgimarche.it e i social di RisorgiMarche per aggiornamenti.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.